Miglioreremo i trasporti

Per migliorare decisamente i trasporti in Calabria, realizzeremo sul territorio calabrese una serie di interventi che possono essere distinti in:

Interventi urgenti, a grande impatto sulla popolazione del territorio, con investimenti limitati

Collegamenti stradali

  • Ripristino delle due corsie sulla Locri – Gerace – a senso unico alternato per circa 600 metri per frana da più di 5 anni. Da anni, nonostante la disponibilità di fondi, dovevavo partire i lavori di ripristino. Ripartiranno?

Collegamenti ferroviari

  • prosecuzione fino a Milano e Torino del Frecciargento che parte da RC alle 6.43 (potrebbe arrivare a Milano entro le 15.00 ed a Torino entro le 16.30).
  • partenza da Torino intorno alle 13 del Frecciargento che parte da Roma alle 17.28 ed arriva a RC alle 22.21.
  • La nuova coppia di Frecciargento, insieme ai Frecciargento Sibari – Bolzano e Bolzano – Sibari, consentirebbero alle popolazioni della Calabria di avere un buon collegamento su ferro con tutta la nazione e consentirebbero alla compagnia che li effettua di fare ottimi introiti nelle aree a maggior richiesta di trasporto della penisola.

Altri collegamenti

  • Aeroporto di Reggio: è stato di nuovo rifiutato dalle compagnie low cost. Per provare a renderlo interessante sarà necessario uno sforzo da parte di Comune e Regione. E’ necessario ampliare il bacino di utenza potenziale. La soluzione più semplice, è quella di un autobus navetta in partenza dall’aeroporto con collegamento diretto con la stazione ferroviaria di Reggio Centrale ed il porto di Reggio. Gli orari delle navi veloci dal porto di Reggio a Messina dovranno essere regolati di conseguenza. In tal modo si contiene la percorrenza con Messina in 80 minuti. Si possono così risparmiare circa 50 minuti rispetto al collegamento fra Messina e Catania aeroporto.
  • Collegamento autobus fra Rosarno e Gioiosa. Realizzare un collegamento dedicato fra la stazione di Rosarno e la costa ionica in corrispondenza dell’arrivo e dalla partenza dei Frecciargento.
  • Collegamento autobus fra Paola e Crotone. Realizzare un collegamento dedicato fra la stazione di Paola e la città di Crotone in corrispondenza dell’arrivo e della partenza dei Frecciargento.
  • Porto di Gioia Tauro. Investimenti sulla banchina, sull’ultimo miglio e sulle attrezzature del porto di Gioia Tauro per consentire lo scarico diretto dei container dalle navi sui treni, oltre che da una nave all’altra e dalle navi sui camion.

Interventi a medio termine, con investimenti più consistenti (fattibili in 5 anni)

  • Ponti sulla SS 106. Allargamento dei ponti sulla 106 fra Monasterace e Soverato per la viabilità a breve distanza.
  • Riduzione emissioni inquinanti. Acquisto di nuovi treni ed autobus da inserire fra i cespiti della regione per aumentare i collegamenti pendolari e per diminuire le emissioni inquinanti.
  • Intermodalità. Creazione di aree di scambio intermodale, auto – autobus (metropolitana), auto – ferrovia, autobus – ferrovia (metropolitana), aereo – autobus per ridurre il traffico giornaliero.
  • Nodo di Lamezia Terme. Spostamento della stazione di Lamezia Terme Centrale a ridosso dell’aeroporto con creazione di una stazione di scambio intermodale Treno – Aereo – Trasporto su gomma.
  • Raddoppio della linea ferroviaria jonica.

Interventi a lungo termine, con investimenti rilevanti (fattibili in più di 5 anni)

  • Completamento della variante a 4 corsie della 106 Jonica.
  • Completamento della corsia di emergenza dell’autostrada A2 da Cosenza a Falerna.
  • Ridefinizione e raddoppio della linea ferroviaria Lamezia – Catanzaro, rendendola percorribile da tutti i treni. Per i treni in direzione sud non dovrà essere necessario passare da Catanzaro Lido.
  • Ulteriore velocizzazione della linea ferroviaria Tirrenica da Sapri a Reggio Calabria.
  • Realizzazione dei collegamenti dei centri abitati delle pendici joniche dell’Aspromonte con gli assi stradali veloci di trasporto.