Rassegna stampa web

Giornaledicalabria.it del 14 Novembre 2019

REGIONALI, TANSI: “NECESSARIO BONIFICARE I SITI CONTAMINATI”

“La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro a Reggio affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura”. Lo afferma, in una nota, il candidato alla presidenza della Regione Carlo Tansi. “Non comprendo come possa essere pensata – aggiunge Tansi – la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione.

Calabriadirettanews.com del 14 Novembre 2019

Riapertura discarica di Comunia San Lazzaro, Tansi: una bomba ecologica

‹‹La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione››.

Cosenzapost.it del 14 Novembre 2019

Calabria, Tansi sulla riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro

“La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione”.

Tenonline.tv del 14 Novembre 2019

Tansi: “Riapertura discarica San Lazzaro è una bomba ecologica”

‹‹La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione››.

Reportageonline.it del 14 Novembre 2019

Carlo Tansi: «La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro è una bomba ecologica sulla pelle dei cittadini»

«La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione».

Italynews.it del 14 Novembre 2019

Tansi: “San Lazzaro è una bomba ecologica sulla pelle dei cittadini”

REGGIO CALABRIA – ‹‹La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione››.

Reggiotv.it del 14 Novembre 2019

Lazzaro. Tansi: 'La riapertura della discarica di Comunia è una bomba ecologica sulla pelle dei cittadini"

Reggio Calabria. ‹‹La riapertura della discarica di Comunia a Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione››.

Calabria7.it del 14 Novembre 2019

Riapre la discarica di San Lazzaro, Tansi: “Una bomba ecologica”

L’ex dirigente della protezione civile regionale e geologo a seguito di un sopralluogo effettuato nei giorni scorsi interviene sul delicato problema della discarica di San Lazzaro

‹‹La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione››.

Cosenza1special.it del 14 Novembre 2019

TANSI: ''NO ALLA RIAPERTURA DELLA DISCARICA ''

“Quella di Comunia San Lazzaro è una bomba ecologica sulla pelle dei cittadini”

L’ex dirigente della protezione civile regionale e geologo a seguito di un sopralluogo effettuato nei giorni scorsi interviene sul delicato problema

‹‹La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione››.

Strettoweb.com del 14 Novembre 2019

Reggio Calabria, Tansi: “la riapertura della discarica di Comunia è una bomba ecologica sulla pelle dei cittadini”

Reggio Calabria: l’ex dirigente della protezione civile regionale e geologo a seguito di un sopralluogo effettuato nei giorni scorsi interviene sul delicato problema.“La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. “Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione”.

Citynow.it del 14 Novembre 2019

Tansi: “Riapertura discarica di Comunia, bomba ecologica sulla pelle dei cittadini"

“La riapertura della discarica diComunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione”.

Ilreggino.it del 14 Novembre 2019

San Lazzaro, l’appello di Tansi: «Discarica? Una bomba ecologica»

L’ex dirigente della protezione civile regionale e geologo a seguito di un sopralluogo effettuato nei giorni scorsi interviene sul delicato problema.«La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria – Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione».

Veritasnews24.it del 14 Novembre 2019

REGGIO – Tansi: “La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro è una bomba ecologica sulla pelle dei cittadini"

‹‹La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la
comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito
e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della
Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una
discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del
dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano
incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di
evoluzione››.

Approdonews.it del 14 Novembre 2019

Tansi: “La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro è una bomba ecologica sulla pelle dei cittadini”

‹‹Sul fondo del sito indicato – continua Tansi – in passato sono state realizzate altre discariche documentate dalla presenza dei tubi di captazione del biogas che indicano due fasi successive di interramento dei rifiuti. Non è concepibile che qualcuno pensi ad una riapertura della discarica in una zona fortemente franosa e altamente inquinata, trascurando completamente, per convenienza o per ignoranza, che le sostanze inquinanti penetrano nel terreno fino in profondità, contaminando quindi sia i terreni dove si coltivano i prodotti destinati alla nostra alimentazione e sia le sorgenti dalle quali proviene l’acqua che beviamo.

Ildispaccio.it del 14 Novembre 2019

Tansi: “La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro è una bomba ecologica sulla pelle dei cittadini"

“La riapertura della discarica di Comunia San Lazzaro affligge la comunità locale e i cittadini chiedono con forza la messa in sicurezza e la bonifica del sito e non la sua riapertura – scrive in una nota Carlo Tansi, candidato a Governatore della Regione Calabria. Non comprendo come possa essere pensata la riapertura di una discarica situata in una zona ad elevato rischio di frana. dove sono evidenti i segnali del dissesto in atto e le vistose fratture di tensione su cui poggia la strada, che testimoniano incipienti fenomeni franosi, che in alcuni casi si presentano in fase avanzata di evoluzione”.

Lanuovacalabria.it del 8 Novembre 2019

Regionali, Tansi: "Il diritto alla mobilità è fondamentale per la Calabria: servono standard qualitativi più dignitosi di quelli attuali"

“Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione”. Lo afferma, in una nota, Carlo Tansi, ex capo della Protezione civile calabrese e candidato alla presidenza della Regione.

Approdonews.it del 8 Novembre 2019

Tansi, “Il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato poco e male”

«Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione›› – scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria.

Strill.it del 8 Novembre 2019

TANSI: “IL DIRITTO ALLA MOBILITÀ DEI CALABRESI È ASSICURATO POCO E MALE”

«Ad esempio, la gestione dell’aeroporto di Reggio Calabria è fallimentare e malgrado i proclami della politica il “Tito Minniti” vive una situazione drammatica: la compagnia Alitalia ha mantenuto solo due voli, Roma e Milano, mentre la Blu Express ha abbandonato lo scalo. Oggi – continua Tansi – assistiamo al declino di un sito che ha gestito male i fondi ricevuti e che, soprattutto, non può contare su una programmazione futura e a lungo termine. Per non parlare poi dei costi. Ai calabresi spostarsi costa di più, in termini economici e qualitativi.  Arrivare infatti da una città calabrese a Roma costa il doppio che arrivarci da qualsiasi altro posto d’Italia››.

Calabria7.it del 8 Novembre 2019

Regionali, Tansi: “Il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato male”

«Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione›› – scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria.

Lentelocale.it del 8 Novembre 2019

DIRITTO ALLA MOBILITA' Per il candidato Presidente Carlo Tansi "In Calabria è assicurato poco e male"

«Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione›› – scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria.

Ildispaccio.it del 8 Novembre 2019

Aeroporto Reggio Calabria, Tansi: “Gestione fallimentare, ripartire da zero”

«Ad esempio, la gestione dell’aeroporto di Reggio Calabria è fallimentare e malgrado i proclami della politica il “Tito Minniti” vive una situazione drammatica: la compagnia Alitalia ha mantenuto solo due voli, Roma e Milano, mentre la Blu Express ha abbandonato lo scalo. Oggi – continua Tansi – assistiamo al declino di un sito che ha gestito male i fondi ricevuti e che, soprattutto, non può contare su una programmazione futura e a lungo termine. Per non parlare poi dei costi. Ai calabresi spostarsi costa di più, in termini economici e qualitativi. Arrivare infatti da una città calabrese a Roma costa il doppio che arrivarci da qualsiasi altro posto d’Italia››.

Ilmetropolitano.it del 8 Novembre 2019

Tansi: “Il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato poco e male”

«Ad esempio, la gestione dell’aeroporto di Reggio Calabria è fallimentare e malgrado i proclami della politica il “Tito Minniti” vive una situazione drammatica: la compagnia Alitalia ha mantenuto solo due voli, Roma e Milano, mentre la Blu Express ha abbandonato lo scalo. Oggi – continua Tansi – assistiamo al declino di un sito che ha gestito male i fondi ricevuti e che, soprattutto, non può contare su una programmazione futura e a lungo termine. Per non parlare poi dei costi. Ai calabresi spostarsi costa di più, in termini economici e qualitativi. Arrivare infatti da una città calabrese a Roma costa il doppio che arrivarci da qualsiasi altro posto d’Italia››.

Lameziaterme.it del 8 Novembre 2019

Tansi: il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato poco e male

«Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione›› – scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria.

Lostrillone.blog del 8 Novembre 2019

Tansi: “Il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato poco e male”

«Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione›› – scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria. «Ad esempio, la gestione dell’aeroporto di Reggio Calabria è fallimentare e malgrado i proclami della politica il “Tito Minniti” vive una situazione drammatica: la compagnia Alitalia ha mantenuto solo due voli, Roma e Milano, mentre la Blu Express ha abbandonato lo scalo.

Larivieraonline.com del 8 Novembre 2019

Tansi: “Il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato poco e male”

«Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione›› – scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria. «Ad esempio, la gestione dell’aeroporto di Reggio Calabria è fallimentare e malgrado i proclami della politica il “Tito Minniti” vive una situazione drammatica: la compagnia Alitalia ha mantenuto solo due voli, Roma e Milano, mentre la Blu Express ha abbandonato lo scalo.

Crotone24news.it del 8 Novembre 2019

Tansi: “Il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato poco e male”

«Ad esempio, la gestione dell’aeroporto di Reggio Calabria è fallimentare e malgrado i proclami della politica il “Tito Minniti” vive una situazione drammatica: la compagnia Alitalia ha mantenuto solo due voli, Roma e Milano, mentre la Blu Express ha abbandonato lo scalo.

Oggi – continua Tansi – assistiamo al declino di un sito che ha gestito male i fondi ricevuti e che, soprattutto, non può contare su una programmazione futura e a lungo termine. Per non parlare poi dei costi. Ai calabresi spostarsi costa di più, in termini economici e qualitativi. Arrivare infatti da una città calabrese a Roma costa il doppio che arrivarci da qualsiasi altro posto d’Italia››.

Corrierelocride.it del 8 Novembre 2019

TANSI: “IL DIRITTO ALLA MOBILITÀ DEI CALABRESI È ASSICURATO POCO E MALE”

«Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione›› – scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria.

Reportageonline.it del 8 Novembre 2019

Tansi: “Il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato poco e male”. Il candidato a Governatore della Regione Calabria parla della futura rivoluzione della mobilità calabrese

«Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione›› – scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria.

Pianainforma.it del 8 Novembre 2019

Tansi: "il diritto alla mobiliterei calabresi è assicurato poco e male"

«Il caso dell’aeroporto di Reggio Calabria è esemplare per farci capire che la rete dei collegamenti deve essere riprogrammata da zero. Nessuno può pensare che nasca economia e turismo senza collegamenti. Noi abbiamo in mente una pianificazione della rete dei trasporti che rivoluzioni l’assetto attuale della mobilità interna e verso l’esterno››.

Telemia.it del 8 Novembre 2019

TANSI: "Il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato poco e male"

«Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione›› – scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria.

Strettoweb.com del 8 Novembre 2019

Regionali Calabria, Tansi: “il diritto alla mobilità dei calabresi è assicurato poco e male”

“Il diritto alla mobilità è assicurato poco e male ai calabresi. In un territorio caratterizzato da una posizione geografica marginale rispetto all’Europa continentale, vogliamo assumere come prioritario il diritto alla mobilità per tutti i cittadini su standard qualitativi e quantitativi dignitosamente paragonabili a quelli del resto della nazione”, scrive in una nota Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria.

Crotone24news.it del 30 Ottobre 2019

Anche Carlo Tansi boccia il Pob Fase 2: "il capping a Crotone non serve"

«Qualche giorno fa il Ministero dell’Ambiente ha emanato l’avvio della seconda fase della bonifica dell’area industriale di Crotone (ex Pertusola). E, come sempre, abbiamo visto accodarsi qualcuno alla notizia con le solite penose frasi fatte alle quali ormai nessuno crede più – scrive in una nota Carlo Tansi candidato a Governatore della Calabria.

Lameziaterme.it del 30 Ottobre 2019

Calabria. Tansi: “diritti negati e degrado. Ecco perchè mi candido”

LETTERA APERTA ALLE ORGANIZZAZIONI E MOVIMENTI POLITICI, SOCIALI E AMBIENTALISTI IN VISTA DELLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL GOVERNO DELLA REGIONE CALABRIA

“Sono Carlo Tansi, geologo Ricercatore dal 1994 presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica, Professore a contratto presso l’Unical, e Dirigente dal 18 novembre 2015 al 18 novembre 2019 della Protezione Civile della Regione Calabria. Come me è ormai noto, sono candidato alla Presidenza della Regione Calabria con una coalizione di carattere puramente civico, in grado cioè di interpretare le pressanti istanze dei cittadini verso il rinnovamento politico-burocratico ed amministravo. 

Cosenzapost.it del 30 Ottobre 2019

Bonifica terra dei veleni, Tansi: "Bisogna risolvere il problema"

Poiché intendo la politica come un organo attivo e concreto, ho in programma di attuare un controllo approfondito del problema della bonifica dei siti inquinati, essendo tale questione mai stata realmente affrontata dalla precedente politica calabrese.

In tal senso – continua Tansi – credo che sia insufficiente bonificare i terreni mediante capping come sentiamo dire all’attuale assessore all’Ambiente della Regione Calabria. Come dice la stessa parola inglese, per capping si intende un’operazione che riguarda lo strato superficiale del terreno e che consiste nel ricoprirlo con uno strato protettivo.

Strill.it del 30 Ottobre 2019

BONIFICA TERRA DEI VELENI, TANSI: “BISOGNA RISOLVERE IL PROBLEMA DEFINITIVAMENTE”

“Qualche giorno fa il Ministero dell’Ambiente ha emanato l’avvio della seconda fase della bonifica dell’area industriale di Crotone (ex Pertusola). E, come sempre, abbiamo visto accodarsi qualcuno alla notizia con le solite penose frasi fatte alle quali ormai nessuno crede più – scrive in una nota Carlo Tansi candidato a Governatore della Calabria

Cn24tv.it del 30 Ottobre 2019

Bonifica, Carlo Tansi: "inutile il capping. Nell’area industriale non si può improvvisare”

“Francamente – è il pensiero dell’ex capo della Prociv – non capisco come possa essere concepibile che qualcuno pensi di risolvere il problema con il capping, ignorando completamente, per convenienza o per ignoranza, che le sostanze inquinanti penetrano il terreno che non è impermeabile e arrivano fino in profondità, contaminando quindi sia i terreni dove coltiviamo prodotti destinati alla nostra alimentazione e sia le sorgenti dalle quali proviene l’acqua che beviamo”.

Corrierelocride.it del 30 Ottobre 2019

BONIFICA TERRA DEI VELENI, TANSI: "BISOGNA RISOLVERE IL PROBLEMA DEFINITIVAMENTE"

“Qualche giorno fa il Ministero dell’Ambiente ha emanato l’avvio della seconda fase della bonifica dell’area industriale di Crotone (ex Pertusola). E, come sempre, abbiamo visto accodarsi qualcuno alla notizia con le solite penose frasi fatte alle quali ormai nessuno crede più – scrive in una nota Carlo Tansi candidato a Governatore della Calabria.
Poiché intendo la politica come un organo attivo e concreto, ho in programma di attuare un controllo approfondito del problema della bonifica dei siti inquinati, essendo tale questione mai stata realmente affrontata dalla precedente politica calabrese.

Telemia.it del 30 Ottobre 2019

BONIFICA TERRA DEI VELENI, TANSI: "BISOGNA RISOLVERE IL PROBLEMA DEFINITIVAMENTE"

Poiché intendo la politica come un organo attivo e concreto, ho in programma di attuare un controllo approfondito del problema della bonifica dei siti inquinati, essendo tale questione mai stata realmente affrontata dalla precedente politica calabrese.
In tal senso – continua Tansi – credo che sia insufficiente bonificare i terreni mediante capping come sentiamo dire all’attuale assessore all’Ambiente della Regione Calabria. Come dice la stessa parola inglese, per capping si intende un’operazione che riguarda lo strato superficiale del terreno e che consiste nel ricoprirlo con uno strato protettivo.

Lavocecosentina.it del 30 Ottobre 2019

Bonifica terra dei veleni, Tansi: “Bisogna risolvere il problema definitivamente”

Il candidato alla presidenza della Regione Calabria, Carlo Tansi, interviene sulla questione della bonifica dei «territori avvelenati dall’inquinamento e dal disinteresse di chi ha finora governato. “Qualche giorno fa il Ministero dell’Ambiente ha emanato l’avvio della seconda fase della bonifica dell’area industriale di Crotone (ex Pertusola). E, come sempre, abbiamo visto accodarsi qualcuno alla notizia con le solite penose frasi fatte alle quali ormai nessuno crede più. Poiché intendo la politica come un organo attivo e concreto, ho in programma di attuare un controllo approfondito del problema della bonifica dei siti inquinati, essendo tale questione mai stata realmente affrontata dalla precedente politica calabrese.”

Reportageonline.it del 30 Ottobre 2019

Bonifica terra dei veleni. Carlo Tansi: «Bisogna risolvere il problema definitivamente»

l candidato alla presidenza della Regione Calabria interviene sulla questione della bonifica dei «territori avvelenati dall’inquinamento e dal disinteresse di chi ha finora governato››

“Qualche giorno fa il Ministero dell’Ambiente ha emanato l’avvio della seconda fase della bonifica dell’area industriale di Crotone (ex Pertusola). E, come sempre, abbiamo visto accodarsi qualcuno alla notizia con le solite penose frasi fatte alle quali ormai nessuno crede più – scrive in una nota Carlo Tansi candidato a Governatore della Calabria.

Strettoweb.com del 30 Ottobre 2019

Bonifica terra dei veleni a Crotone, Tansi: “bisogna risolvere il problema definitivamente”

“Qualche giorno fa il Ministero dell’Ambiente ha emanato l’avvio della seconda fase della bonifica dell’area industriale di Crotone (ex Pertusola). E, come sempre, abbiamo visto accodarsi qualcuno alla notizia con le solite penose frasi fatte alle quali ormai nessuno crede più”, scrive in una nota Carlo Tansi candidato a Governatore della Calabria. “Poiché intendo la politica come un organo attivo e concreto, ho in programma di attuare un controllo approfondito del problema della bonifica dei siti inquinati, essendo tale questione mai stata realmente affrontata dalla precedente politica calabrese.

Approdonews.it del 30 Ottobre 2019

Bonifica terra dei veleni, Tansi: “Bisogna risolvere il problema definitivamente”

“Qualche giorno fa il Ministero dell’Ambiente ha emanato l’avvio della seconda fase della bonifica dell’area industriale di Crotone (ex Pertusola). E, come sempre, abbiamo visto accodarsi qualcuno alla notizia con le solite penose frasi fatte alle quali ormai nessuno crede più – scrive in una nota Carlo Tansi candidato a Governatore della Calabria.
Poiché intendo la politica come un organo attivo e concreto, ho in programma di attuare un controllo approfondito del problema della bonifica dei siti inquinati, essendo tale questione mai stata realmente affrontata dalla precedente politica calabrese.
In tal senso – continua Tansi – credo che sia insufficiente bonificare i terreni mediante capping come sentiamo dire all’attuale assessore all’Ambiente della Regione Calabria. Come dice la stessa parola inglese, per capping si intende un’operazione che riguarda lo strato superficiale del terreno e che consiste nel ricoprirlo con uno strato protettivo.

Zmedia.it del 29 Ottobre 2019

Lettera Aperta Alle Organizzazioni E Movimenti Politici, Sociali E Ambientalisti In Vista Delle Elezioni Per Il Rinnovo Del Governo Della Regione Calabria

Sono Carlo Tansi, geologo Ricercatore dal 1994 presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica, Professore a contratto presso l’Unical, e Dirigente dal 18 novembre 2015 al 18 novembre 2019 della Protezione Civile della Regione Calabria. Come me è ormai noto, sono candidato alla Presidenza della Regione Calabria con una coalizione di carattere puramente civico, in grado cioè di interpretare le pressanti istanze dei cittadini verso il rinnovamento politico-burocratico ed amministravo.

Reportageonline.it del 29 Ottobre 2019

CARLO TANSI: LETTERA APERTA ALLE ORGANIZZAZIONI E MOVIMENTI POLITICI, SOCIALI E AMBIENTALISTI IN VISTA DELLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL GOVERNO DELLA REGIONE CALABRIA

Sono Carlo Tansi, geologo Ricercatore dal 1994 presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica, Professore a contratto presso l’Unical, e Dirigente dal 18 novembre 2015 al 18 novembre 2019 della Protezione Civile della Regione Calabria. Come me è ormai noto, sono candidato alla Presidenza della Regione Calabria con una coalizione di carattere puramente civico, in grado cioè di interpretare le pressanti istanze dei cittadini verso il rinnovamento politico-burocratico ed amministrativo.

Calabrianews.it del 29 Ottobre 2019

Carlo Tansi: Lettera aperta ad organizzazioni e movimenti politici, sociali e ambientalisti

Riceviamo e pubblichiamo:
“Sono Carlo Tansi, geologo Ricercatore dal 1994 presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica, Professore a contratto presso l’Unical, e Dirigente dal 18 novembre 2015 al 18 novembre 2019 della Protezione Civile della Regione Calabria. Come me è ormai noto, sono candidato alla Presidenza della Regione Calabria con una coalizione di carattere puramente civico, in grado cioè di interpretare le pressanti istanze dei cittadini verso il rinnovamento politico-burocratico ed amministravo.

Lacnews24.it del 29 Ottobre 2019

Regionali, Tansi sogna “giallorosso”: «Io candidato contro i sovranisti»

«Sono pronto al confronto, e ad eventuali intese, con le rappresentanze politiche, sociali e culturali, allo scopo di individuare una proposta programmatica condivisa, in grado di competere e vincere nelle prossime elezioni regionali, ampliando la consistenza della coalizione, senza però rinunciare al carattere civico ed innovativo che è alla base dell’istanza popolare che ha determinato la mia candidatura». Lo scrive Carlo Tansi, geologo, candidato alla presidenza della Regione con una coalizione civica, in una lettera aperta alle organizzazioni e movimenti politici, sociali e ambientalisti.

Telemia.it del 29 Ottobre 2019

REGIONALI: TANSI, PRONTO A INTESE SU PROGRAMMA CONDIVISO

«Il primo impulso che mi ha indotto ad assecondare le richieste di una mia candidatura proveniente dal variegato universo dei ‘social’ ma anche dal mondo imprenditoriale e professionale calabrese più avanzato – afferma – è stata, unitamente alla ferma volontà di sottrarre la gestione politica e amministrativa a un manipolo di persone che ne hanno determinato il sottosviluppo e di consegnarla alle tantissime persone capaci e perbene che ne rappresentano la stragrande maggioranza, l’esigenza di porre una seria alternativa alla possibilità che la Regione possa finire per essere governata dalla destra leghista: la peggiore di sempre, sovranista, antimeridionalista e razzista.

Corrierelocride.it del 29 Ottobre 2019

LETTERA APERTA DI CARLO TANSI ALLE ORGANIZZAZIONI E MOVIMENTI POLITICI, SOCIALI E AMBIENTALISTI IN VISTA DELLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL GOVERNO DELLA REGIONE CALABRIA

Sono Carlo Tansi, geologo Ricercatore dal 1994 presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica, Professore a contratto presso l’Unical, e Dirigente dal 18 novembre 2015 al 18 novembre 2019 della Protezione Civile della Regione Calabria. Come me è ormai noto, sono candidato alla Presidenza della Regione Calabria con una coalizione di carattere puramente civico, in grado cioè di interpretare le pressanti istanze dei cittadini verso il rinnovamento politico-burocratico ed amministravo.

Strettoweb.com del 29 Ottobre 2019

Regionali Calabria: lettera di Carlo Tansi alle organizzazioni e movimenti politici, sociali e ambientalisti

Lettera aperta di Carlo Tansi alle organizzazioni e movimenti politici, sociali e ambientalisti in vista delle elezioni per il rinnovo del governo della Regione.”Sono Carlo Tansi, geologo Ricercatore dal 1994 presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica, Professore a contratto presso l’Unical, e Dirigente dal 18 novembre 2015 al 18 novembre 2019 della Protezione Civile della Regione Calabria

Cosenzapost.it del 29 Ottobre 2019

Regionali Calabria: lettera aperta di Carlo Tansi

Il primo impulso che mi ha indotto ad assecondare le richieste di una mia candidatura proveniente dal variegato universo dei “social” ma anche dal mondo imprenditoriale e professionale calabrese più avanzato, è stata – unitamente alla ferma volontà di sottrarre la gestione politica e amministrativa di una regione di elevatissime potenzialità come la Calabria a un a quel manipolo di persone che ne hanno determinato il sottosviluppo e di consegnarla alle tantissime persone capaci e perbene che ne rappresentano la stragrande maggioranza – l’esigenza di porre una seria alternativa alla possibilità che la Regione Calabria, possa finire per essere governata dalla destra legista: la peggiore destra di sempre, sovranista, antimeridionalista e razzista, che sta dimostrando di essere brava a fare “propaganda” ma del tutto incapace di proporre programmi di governo di sviluppo socio-economico innovativi ed in grado di coniugarsi con l’esigenza di salvaguardia di un territorio, bellissimo ma abbandonato ad un iniquo destino di degrado strutturale, di insicurezza territoriale e di conseguente spopolamento in particolare delle aree interne.

Noidicalabria.it del 29 Ottobre 2019

Regionali: Tansi, pronto a intese su programma condiviso

“Sono pronto al confronto, ed ad eventuali intese, con le rappresentanze politiche, sociali e culturali, allo scopo di individuare una proposta programmatica condivisa, in grado di competere e vincere nelle prossime elezioni regionali, ampliando la consistenza della coalizione, senza però rinunciare al carattere civico ed innovativo che è alla base dell’istanza popolare che ha determinato la mia candidatura”. Lo scrive Carlo Tansi, geologo, candidato alla presidenza della Regione con una coalizione civica, in una lettera aperta alle organizzazioni e movimenti politici, sociali e ambientalisti.

Italynews.it del 25 Ottobre 2019

Carlo Tansi: “Il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole”

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi.

Lameziainstrada.com del 25 Ottobre 2019

Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Montalto Uffugo – Grande partecipazione all’incontro svoltosi tra il candidato Governatore Carlo Tansi con i cittadini e i referenti dei Comitati locali pro Carlo Tansi Presidente, nella sala riunione Royal Ceres Pub del Centro Commerciale di Taverna di Montalto Uffugo.
Tantissimi i cittadini e i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino.

Cosenza1special.it

TANSI : '' CAMBIEREMO LA CALABRIA INSIEME ''

Grande partecipazione all’incontro svoltosi tra il candidato Governatore Carlo Tansi con i cittadini e i referenti dei Comitati locali pro Carlo Tansi Presidente, nella sala riunione Royal Ceres Pub del Centro Commerciale di Taverna di Montalto Uffugo. Tantissimi i cittadini e i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino. Durante l’incontro Tansi ha parlato di alcuni punti del suo programma: il diritto al lavoro, il diritto alla salute e l’assistenza sociale, il diritto alla sicurezza del territorio, il diritto alla salvaguardia del territorio e del mare, e infine del futuro dei giovani. “Il mio – ha dichiarato Tansi – è un progetto sulla Calabria fondato su alcune idee ben precise: Vogliamo una Calabria libera!

Telemia.it del 25 Ottobre 2019

TANSI: "CAMBIEREMO INSIEME LA CALABRIA".

“Il mio – ha dichiarato Tansi – è un progetto sulla Calabria fondato su alcune idee ben precise: Vogliamo una Calabria libera!Voglio restituire ai calabresi i diritti negati attraverso un programma di governo essenziale ma realizzabile e sostenibile, mirato a perseguire obiettivi concreti in tempi certi, fondato sui tre cardini principali della Sanità, dell’Istruzione e della Sicurezza. Il problema della Calabria non è stata la mancanza di programmi o di idee, ma cinquant’anni di regionalismo segnati da programmi fantasmagorici poco attinenti alle inclinazioni della nostra Terra, o da programmi magari efficaci, ma solo proclamati e mai attuati per incapacità amministrativa e politica.”

Lavocecosentina.it del 25 Ottobre 2019

Regionali, il candidato alla Presidenza Carlo Tansi a Montalto, “Cambieremo insieme la Calabria”

“Ad esempio – continua Tansi – riguardo alla sanità oggi ridotta in uno stato pietoso per il semplice fatto che è ormai nelle mani di famiglie che speculano sulla salute e paure dei cittadini, noi avvieremo un processo di selezione e controllo di tutte le strutture sanitarie strappandole a questi “improvvisati imprenditori” e gestendole direttamente in forma pubblica com’era quando negli anni ’60 l’Italia aveva il primato mondiale per la qualità del servizio sanitario pubblico.”

Italynews.it del 25 Ottobre

Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Grande partecipazione all’incontro svoltosi tra il candidato Governatore Carlo Tansi con i cittadini e i referenti dei Comitati locali pro Carlo Tansi Presidente, nella sala riunione Royal Ceres Pub del Centro Commerciale di Taverna di Montalto Uffugo.
Tantissimi i cittadini e i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino.

Costajonicaweb.it del 25 Ottobre 2019

Calabria. Carlo Tansi: Il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole

Per non morire di terremoto, ma anche per non spendere soldi per le ricostruzioni, abbiamo un unico grande alleato: la prevenzione.

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale.

Calabrianews.it del 25 Ottobre 2019

Il terremoto? Tansi: “Si può sconfiggere, se si vuole: unico grande alleato è la prevenzione”

“La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi.

Lameziaterme.it del 25 Ottobre 2019

Carlo Tansi: il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole

Per non morire di terremoto, ma anche per non spendere soldi per le ricostruzioni, abbiamo un unico grande alleato: la prevenzione

Comunicato Stampa

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale.

Strill.it del 25 Ottobre 2019

TANSI: ‘IL TERREMOTO? SE SI VUOLE SI PUÒ SCONFIGGERE’

di Carlo Tansi – La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi.

Corrierelocride.it del 25 Ottobre 2019

NOTA STAMPA DI CARLO TANSI: «IL TERREMOTO? SI PUÒ SCONFIGGERE, SE SI VUOLE»

Ogni terremoto o raggruppamento di terremoti (quando i terremoti sono particolarmente concentrati nel tempo e nello spazio si parla di “sciami sismici”) è determinato da una faglia che si sta muovendo. Gli sciami sismici possono esaurirsi dopo pochi giorni, o dopo mesi, o dopo anni. La maggior parte degli sciami si esauriscono gradualmente, ma in alcuni casi possono evolvere con scosse violente, come è accaduto all’Aquila nel 2009 o a Mormanno nel 2012, quando i terremoti vennero preceduti da sciami che durarono oltre un anno. La scienza nel 2019 non è in grado di capire i meccanismi evolutivi di questi sciami.

Lavocecosentina.it del 25 Ottobre 2019

Carlo Tansi: “Il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole. Abbiamo un unico grande alleato: la prevenzione”

“La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi.”

Ilmeridio.it del 25 Ottobre 2019

Tansi ne è certo: “Se si vuole, è possibile sconfiggere il terremoto”

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale.

Italianaradio.it del 25 Ottobre 2019

Terremoto. Carlo Tansi: “Si può sconfiggere, se si vuole”

Terremoto. Carlo Tansi: “Si può sconfiggere, se si vuole”

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti).

Cn24tv.it del 25 Ottobre 2019

Terremoto. Carlo Tansi: “Si può sconfiggere, se si vuole”

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi.

Weboggi.it del 25 Ottobre 2019

CARLO TANSI: " IL TERREMOTO? SI PUÒ SCONFIGGERE, SE SI VUOLE"

Per non morire di terremoto, ma anche per non spendere soldi per le ricostruzioni, abbiamo un unico grande alleato: la prevenzione

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi.

Meteoweb.eu del 25 Ottobre 2019

Terremoto Calabria, esperto: “Ci si può difendere semplicemente costruendo case capaci di resistere”

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi.

Reggionews24.it del 25 Ottobre 2019

Tansi: “Il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole”

Ogni terremoto o raggruppamento di terremoti (quando i terremoti sono particolarmente concentrati nel tempo e nello spazio si parla di “sciami sismici”) è determinato da una faglia che si sta muovendo. Gli sciami sismici possono esaurirsi dopo pochi giorni, o dopo mesi, o dopo anni. La maggior parte degli sciami si esauriscono gradualmente, ma in alcuni casi possono evolvere con scosse violente, come è accaduto all’Aquila nel 2009 o a Mormanno nel 2012, quando i terremoti vennero preceduti da sciami che durarono oltre un anno.

Tenonline.tv del 25 Ottobre 2019

Regionali, Tansi: “prevenzione unica difesa da terremoti”

“La scienza sa che, come tutte le faglie attive, anche le faglie della Calabria e si muoveranno in futuro; ma non è in grado di sapere dire quando di preciso queste faglie si muoveranno. Abbiamo però un unico grande alleato per non morire di terremoto: la prevenzione. Come insegnano giapponesi e americani, ci si può difendere semplicemente costruendo case capaci di resistere ai terremoti”. Lo afferma, in una nota, il geologo Carlo Tansi, candidato alla presidenza della Regione.

Ottoetrenta.it del 25 Ottobre 2019

«Il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole». L’invito di Carlo Tansi alla prevenzione

«La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi».

Deliapress.it del 25 Ottobre 2019

IL TERREMOTO? SI PUÒ SCONFIGGERE, SE SI VUOLE. LO AFFERMA CARLO TANSI

Ogni terremoto o raggruppamento di terremoti (quando i terremoti sono particolarmente concentrati nel tempo e nello spazio si parla di “sciami sismici”) è determinato da una faglia che si sta muovendo. Gli sciami sismici possono esaurirsi dopo pochi giorni, o dopo mesi, o dopo anni. La maggior parte degli sciami si esauriscono gradualmente, ma in alcuni casi possono evolvere con scosse violente, come è accaduto all’Aquila nel 2009 o a Mormanno nel 2012, quando i terremoti vennero preceduti da sciami che durarono oltre un anno.

Lentelocale.it del 25 Ottobre 2019

LA SCOMMESSA DI TANSI "Terremoto? Se si vuole si può sconfiggere"

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi.

Veritasnews24.it del 25 Ottobre 2019

CALABRIA – Carlo Tansi: ”Il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole“

La scienza – continua Tansi – oggi offre tutti i mezzi per costruire o adeguare le case in grado di resistere ai terremoti, anche molto forti. Oggi migliorare il comportamento delle nostre abitazioni in caso di terremoto è facilissimo: con nuovi interventi, qualsiasi costruzione esistente può essere “adeguata sismicamente”, cioè rinforzata con materiali e criteri molto innovativi. Lo Stato ogni anno stanzia attraverso il dipartimento della Protezione Civile nazionale ingenti somme da destinare proprio al miglioramento sismico degli edifici privati ma la Calabria, malgrado l’elevata sismicità, non riesce ad utilizzarle perché la Regione è stata finora sempre molto lenta ed incapace nel controllare le domande dei privati. 

Strettoweb.com del 25 Ottobre 2019

Terremoto in Calabria, l’esperto: “possiamo sconfiggere la paura con la prevenzione”

Per non morire di terremoto, ma anche per non spendere soldi per le ricostruzioni, abbiamo un unico grande alleato: la prevenzione.

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale,

Lanuovacalabria.it del 25 Ottobre 2019

Regionali, Tansi: “La prevenzione è l’unica difesa da terremoti”

“La scienza sa che, come tutte le faglie attive, anche le faglie della Calabria e si muoveranno in futuro; ma non è in grado di sapere dire quando di preciso queste faglie si muoveranno. Abbiamo però un unico grande alleato per non morire di terremoto: la prevenzione. Come insegnano giapponesi e americani, ci si può difendere semplicemente costruendo case capaci di resistere ai terremoti”.

Lo afferma, in una nota, il geologo Carlo Tansi, candidato alla presidenza della Regione.

Reportageonline.it del 25 Ottobre 2019

Carlo Tansi: «Terremoto? Si può sconfiggere. Unico grande alleato è la prevenzione»

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti). In Calabria si sono concentrati oltre il 50% dei terremoti catastrofici che hanno colpito l’intera penisola italiana dall’anno 1000 ad oggi.

Lacnews24.it del 25 Ottobre 2019

Terremoti, Tansi: «La prevenzione è l’unica difesa ma i fondi in Calabria non vengono spesi»

Il candidato alla presidenza della Regione specifica: «Gli edifici sono troppo vulnerabili. Nella nostra regione i finanziamenti ai privati non sono stati neanche utilizzati»

La prevenzione del rischio sismico è un tema che deve riguardare sia gli edifici pubblici (scuole, ospedali, ecc.) ed infrastrutture (strade e ferrovie), e sia edifici privati.

Costajonicaweb.it del 25 Ottobre 2019

Calabria. Carlo Tansi: Il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole

La scienza – continua Tansi – oggi offre tutti i mezzi per costruire o adeguare le case in grado di resistere ai terremoti, anche molto forti. Oggi migliorare il comportamento delle nostre abitazioni in caso di terremoto è facilissimo: con nuovi interventi, qualsiasi costruzione esistente può essere “adeguata sismicamente”, cioè rinforzata con materiali e criteri molto innovativi.

Cosenzapost.it del 25 Ottobre 2019

Calabria, Carlo Tansi sul terremoto: si può sconfiggere, se si vuole

La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale. Nel passato queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti).

Noidicalabria.it del 25 Ottobre 2019

Regionali: Tansi, prevenzione unica difesa da terremoti

“La scienza sa che, come tutte le faglie attive, anche le faglie della Calabria e si muoveranno in futuro; ma non è in grado di sapere dire quando di preciso queste faglie si muoveranno. Abbiamo però un unico grande alleato per non morire di terremoto: la prevenzione. Come insegnano giapponesi e americani, ci si può difendere semplicemente costruendo case capaci di resistere ai terremoti”. Lo afferma, in una nota, il geologo Carlo Tansi, candidato alla presidenza della Regione

Sibarinet.it del 25 Ottobre 2019

Tansi: il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole

Per non morire di terremoto, ma anche per non spendere soldi per le ricostruzioni, abbiamo un unico grande alleato: la prevenzione.
La Calabria è attraversata da un sistema di faglie in piena attività, che si sviluppa da nord verso sud, dal Massiccio del Pollino, attraversando la Valle del Crati, lo Stretto di Messina, fino a terminare al largo delle coste della Sicilia orientale.

Quicosenza.it del 25 Ottobre 2019

Il terremoto? Si può sconfiggere, se si vuole

Nel passato – ricorda in una nota Carlo Tansi geologo ricercatore all’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Cnr ed ex capo della Protezione civile regionale candidato alla guida della Regione Calabria – queste faglie hanno originato i terremoti catastrofici Valle del Crati 1183, Reggio e Messina 1908 (oltre 120.000 morti), Calabria meridionale 1783 (35.000 morti), Calabria centrale 1638 (10.000 morti) e 1905 (557 morti), area cosentina 1835 (circa 100 morti), 1836 (circa 600 morti), 1854 Piane Crati, 115 morti) e 1870 (circa 500 morti).

Montaltouffugonline.it del 25 Ottobre 2019

Carlo Tansi punta a quattro liste e Pietro Caracciolo gli augura la vittoria

Se al momento ciò che regna a livello generale è la confusione e non solo per la mancanza della data delle elezioni, Tansi appare in pubblico nell’incontro di Taverna di Montalto con le idee chiare.

Corrierelocride.it del 25 Ottobre 2019

MONTALTO. TANSI: “CAMBIEREMO INSIEME LA CALABRIA”

Grande partecipazione all’incontro svoltosi tra il candidato Governatore Carlo Tansi con i cittadini e i referenti dei Comitati locali pro Carlo Tansi Presidente, nella sala riunione Royal Ceres Pub del Centro Commerciale di Taverna di Montalto Uffugo.
Tantissimi i cittadini e i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino.

Ildispaccio.it del 25 Ottobre 2019

Tansi a Montalto Uffugo (Cs): “Cambieremo insieme la Calabria”

“Il mio – ha dichiarato Tansi – è un progetto sulla Calabria fondato su alcune idee ben precise: Vogliamo una Calabria libera! Voglio restituire ai calabresi i diritti negati attraverso un programma di governo essenziale ma realizzabile e sostenibile, mirato a perseguire obiettivi concreti in tempi certi, fondato sui tre cardini principali della Sanità, dell’Istruzione e della Sicurezza. Il problema della Calabria non è stata la mancanza di programmi o di idee, ma cinquant’anni di regionalismo segnati da programmi fantasmagorici poco attinenti alle inclinazioni della nostra Terra, o da programmi magari efficaci, ma solo proclamati e mai attuati per incapacità amministrativa e politica.”

Lameziaoggi.it del 25 Ottobre 2019

Regionali: Tansi “Cambieremo insieme la Calabria”

Bisogna liberare la Regione dai tanti personaggi della politica e del clientelismo che finora
hanno utilizzato le cariche solo per soddisfare i propri loschi interessi personali. Scacceremo dalla Regione quel manipolo di personaggi che hanno determinato il sottosviluppo della nostra terra e consegneremo le cabine di comando a quei tanti funzionari e dirigenti onesti e competenti che lottano quotidianamente contro il malaffare, ma che sono stati sempre tenuti in disparte.
Ad esempio – continua Tansi – riguardo alla sanità oggi ridotta in uno stato pietoso per il semplice fatto che è ormai nelle mani di famiglie che speculano sulla salute e paure dei cittadini, noi avvieremo un processo di selezione e controllo di tutte le strutture sanitarie strappandole a questi “improvvisati imprenditori” e gestendole direttamente in forma pubblica com’era quando negli anni ’60 l’Italia aveva il primato mondiale per la qualità del servizio sanitario pubblico.

Cosenza1special.it del 25 Ottobre 2019

TANSI: '' CAMBIEREMO INSIEME LA CALABRIA ''

Grande partecipazione all’incontro svoltosi a Natile Nuovo per la presentazione ufficiale dell’Associazione Culturale “Spiriti Liberi Calabresi” e che ha ospitato al suo interno il convegno dal titolo “Locride: tra burocrazia e abbandono del territorio” che ha avuto tra i relatori Carlo Tansi. Tantissimi i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino. Presente tutta l’amministrazione comunale di San Luca con in prima linea il sindaco  Bruno Bortolo, che ha avuto parole di elogio e apprezzamento nei confronti di Carlo Tansi, eletto consigliere comunale di San Luca nelle prime Amministrative del centro aspromontano dopo un lungo periodo di scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose

Calnews.it del 25 Ottobre 2019

Montalto Uffugo :: Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”.

MONTALTO UFFUGO :: 25/10/2019 :: Grande partecipazione all’incontro svoltosi tra il candidato Governatore Carlo Tansi con i cittadini e i referenti dei Comitati locali pro Carlo Tansi Presidente, nella sala riunione Royal Ceres Pub del Centro Commerciale di Taverna di Montalto Uffugo.

Tantissimi i cittadini e i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino.

Reportageonline.it del 25 Ottobre 2019

Tansi: «Cambieremo insieme la Calabria». A Montalto il candidato a presidente della Regione Calabria ha illustrato alcuni punti del suo programma

“Il mio – ha dichiarato Tansi – è un progetto sulla Calabria fondato su alcune idee ben precise: Vogliamo una Calabria libera! Voglio restituire ai calabresi i diritti negati attraverso un programma di governo essenziale ma realizzabile e sostenibile, mirato a perseguire obiettivi concreti in tempi certi, fondato sui tre cardini principali della Sanità, dell’Istruzione e della Sicurezza. Il problema della Calabria non è stata la mancanza di programmi o di idee, ma cinquant’anni di regionalismo segnati da programmi fantasmagorici poco attinenti alle inclinazioni della nostra Terra, o da programmi magari efficaci, ma solo proclamati e mai attuati per incapacità amministrativa e politica.”

Strettoweb.com del 25 Ottobre 2019

Regionali, Tansi: “cambieremo insieme la Calabria”

Grande partecipazione all’incontro svoltosi tra il candidato Governatore Carlo Tansi con i cittadini e i referenti dei Comitati locali pro Carlo Tansi Presidente, nella sala riunione Royal Ceres Pub del Centro Commerciale di Taverna di Montalto Uffugo. Tantissimi i cittadini e i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino.

Pianainforma.it del 25 Ottobre 2019

Tansi: "Cambieremo insieme la Calabria"

Il mio – ha dichiarato Tansi – è un progetto sulla Calabria fondato su alcune idee ben precise: Vogliamo una Calabria libera! Voglio restituire ai calabresi i diritti negati attraverso un programma di governo essenziale ma realizzabile e sostenibile, mirato a perseguire obiettivi concreti in tempi certi, fondato sui tre cardini principali della Sanità, dell’Istruzione e della Sicurezza

Costajonicaweb.it del 25 Ottobre 2019

Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Bisogna liberare la Regione dai tanti personaggi della politica e del clientelismo che finora hanno utilizzato le cariche solo per soddisfare i propri loschi interessi personali. Scacceremo dalla Regione quel manipolo di personaggi che hanno determinato il sottosviluppo della nostra terra e consegneremo le cabine di comando a quei tanti funzionari e dirigenti onesti e competenti che lottano quotidianamente contro il malaffare, ma che sono stati sempre tenuti in disparte.

Cosenzapost.it del 25 Ottobre 2019

Tansi a Montalto: "Cambieremo insieme la Calabria"

Tansi ha parlato di alcuni punti del suo programma: il diritto al lavoro, il diritto alla salute e l’assistenza sociale, il diritto alla sicurezza del territorio, il diritto alla salvaguardia del territorio e del mare, e infine del futuro dei giovani. “Il mio – ha dichiarato Tansi – è un progetto sulla Calabria fondato su alcune idee ben precise: Vogliamo una Calabria libera!

Cn24tv.it del 23 Ottobre 2019

Candidature presidenziali regionali, conferenza con Carlo Tansi

Carlo Tansi, candidato governatore della Regione Calabria, incontrerà i membri di alcuni comitati e tutti i cittadini ai quali presenterà il suo programma“La decisione di impegnarmi in politica è dettata dal mio attaccamento alla nostra Terra e dal mio senso del dovere – dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria

Lacnews24.it del 23 Ottobre 2019

Regionali, Tansi fa tappa a Montalto: «Vogliamo una Calabria libera»

«La decisione di impegnarmi in politica è dettata dall’attaccamento alla nostra terra e dal mio senso del dovere – dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria aggiungendo – E’ indispensabile un impegno deciso della società civile per evitare che la nostra Calabria sprofondi definitivamente sotto i colpi della ‘ndrangheta e dei colletti bianchi e che l’emorragia di giovani possa portare a una regione senza più nessuno».

Cosenzainforma.it del 23 Ottobre 2019

Carlo Tansi: 'Voglio una Calabria libera'

COSENZA – Continua il tour elettorale del candidato governatore tra i calabresi. Domani giovedì 24 ottobre alle 19 a Taverna di Montalto nella sala meeting Royal Ceres Pub  Carlo Tansi, candidato governatore della Regione Calabria, incontrerà i membri di alcuni comitati e tutti i cittadini ai quali presenterà il suo programmaSarà un momento importante, al quale il candidato invita i cittadini ad esserci, per ascoltare quanto ha da proporre per trasformare la Calabria.

Rcn101.it del 23 Ottobre 2019

Carlo Tansi: "Voglio una Calabria libera"

“La decisione di impegnarmi in politica è dettata dal mio attaccamento alla nostra Terra e dal mio senso del dovere – dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria. E’ indispensabile un impegno deciso della società civile per evitare che la nostra Calabria sprofondi definitivamente sotto i colpi della ‘ndrangheta e dei colletti bianchi e che l’emorragia di giovani possa portare a una regione senza più nessuno”.

Reportageonline.it del 23 Ottobre 2019

Carlo Tansi: «Voglio una Calabria libera». Oggi incontro pubblico a Taverna di Montalto

Oggi giovedì 24 ottobre alle 19 a Taverna di Montalto nella sala meeting Royal Ceres Pub Carlo Tansi, candidato governatore della Regione Calabria, incontrerà i membri di alcuni comitati e tutti i cittadini ai quali presenterà il suo programma.

Lavocecosentina.it del 23 Ottobre 2019

24 ottobre 2019 - Carlo Tansi: “Voglio una Calabria libera”. Domani incontro pubblico a Taverna di Montalto

“La decisione di impegnarmi in politica è dettata dal mio attaccamento alla nostra Terra e dal mio senso del dovere – dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria. E’ indispensabile un impegno deciso della società civile per evitare che la nostra Calabria sprofondi definitivamente sotto i colpi della ‘ndrangheta e dei colletti bianchi e che l’emorragia di giovani possa portare a una regione senza più nessuno”.

Lameziainstrada.com del 23 Ottobre 2019

“Voglio una Calabria libera”: domani incontro pubblico con Carlo Tansi a Taverna di Montalto

COSENZA – Domani giovedì 24 ottobre alle 19 a Taverna di Montalto nella sala meeting Royal Ceres Pub Carlo Tansi, candidato governatore della Regione Calabria, incontrerà i membri di alcuni comitati e tutti i cittadini ai quali presenterà il suo programma.

Telemia.it del 23 Ottobre 2019

CARLO TANSI: "VOGLIO UNA CALABRIA LIBERA"

“La decisione di impegnarmi in politica è dettata dal mio attaccamento alla nostra Terra e dal mio senso del dovere – dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria. E’ indispensabile un impegno deciso della società civile per evitare che la nostra Calabria sprofondi definitivamente sotto i colpi della ‘ndrangheta e dei colletti bianchi e che l’emorragia di giovani possa portare a una regione senza più nessuno”.
Sarà un momento importante, al quale il candidato invita i cittadini ad esserci, per ascoltare quanto ha da proporre per trasformare la Calabria.

Montaltouffugonline.it del 23 Ottobre 2019

Giovedì 24 Ottobre Carlo tansi incontra i cittadini di Taverna

Domani giovedì 24 ottobre alle 19 a Taverna di Montalto nella sala meeting Royal Ceres Pub Carlo Tansi, candidato governatore della Regione Calabria, incontrerà i membri di alcuni comitati e tutti i cittadini ai quali presenterà il suo programma.

Ildispaccio.it del 23 Ottobre 2019

Carlo Tansi domani a Taverna di Montalto: "Voglio una Calabria libera"

“La decisione di impegnarmi in politica è dettata dal mio attaccamento alla nostra Terra e dal mio senso del dovere – dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria. E’ indispensabile un impegno deciso della società civile per evitare che la nostra Calabria sprofondi definitivamente sotto i colpi della ‘ndrangheta e dei colletti bianchi e che l’emorragia di giovani possa portare a una regione senza più nessuno”.

Pianainforma.it del 23 Ottobre 2019

CONTINUA IL TOUR ELETTORALE DEL CANDIDATO GOVERNATORE TRA I CALABRESI Carlo Tansi: "Voglio una Calabria libera"

Domani giovedì 24 ottobre alle 19 a Taverna di Montalto nella sala meeting Royal Ceres Pub Carlo Tansi, candidato governatore della Regione Calabria, incontrerà i membri di alcuni comitati e tutti i cittadini ai quali presenterà il suo programma”La decisione di impegnarmi in politica è dettata dal mio attaccamento alla nostra Terra e dal mio senso del dovere – dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria.

Miocomune.tv del 18 Ottobre 2019

Carlo Tansi, candidato alla Regione interviene sul vitalizio per i consiglieri regionali

COSENZA – 19 ott. 19 – “Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.

Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Ilmeridio.it del 18 Ottobre 2019

Tansi attacca i consiglieri regionali: “Una nuova vincita al Superenalotto”

“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.

Lo scrive in una nota Carlo Tansi, candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Quicosenza.it del 18 Ottobre 2019

Tansi: «quel Superenalotto chiamato ‘vitalizio dei consiglieri regionali’»

COSENZA –  Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali va giù duro “in vista della scadenza dei cinque anni dell’attuale consiglio regionale, i membri della giunta hanno deciso di proporre una legge che prevede la possibilità per loro stessi di pagare oggi una trattenuta di 3.060 euro (corrispondente alla somma dell’ 1% di ogni mese del loro stipendio dei precedenti cinque anni di carica prossimi a scadere) e ricevere in cambio un conguaglio di 25.500 euro a fine mandato, cioè tra circa un mese. E dopo averla proposta guarda caso l’hanno pure approvata”

Lentelocale.it del 18 Ottobre 2019

VERSO LE REGIONALI Tansi si schiera contro i vitalizi ai consiglieri

Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.E’ appena arrivata l’ennesima dimostrazione di ciò che ho appena detto: in vista della scadenza dei cinque anni dell’attuale consiglio regionale i membri della giunta hanno deciso di proporre una legge che prevede la possibilità per loro stessi di pagare oggi una trattenuta di 3.060 euro (corrispondente alla somma dell’ 1% di ogni mese del loro stipendio dei precedenti cinque anni di carica prossimi a scadere) e ricevere in cambio un conguaglio di 25.500 euro a fine mandato, cioè tra circa un mese. E dopo averla proposta guarda caso l’hanno pure approvata!Credo – continua Tansi – che nessuno di noi abbia mai avuto la fortuna di ‘investire’ 3.000 euro e riceverne 25.000 dopo solo un mese a colpo sicuro, cioè per legge.

Nuovacosenza.com del 18 Ottobre 2019

Tansi "Conguaglio di fine mandato è senza dignità"

Credo – continua Tansi – che nessuno di noi abbia mai avuto la fortuna di ‘investire’ 3.000 euro e riceverne 25.000 dopo solo un mese a colpo sicuro, cioè per legge. Non so nemmeno se sia un agire nel rispetto dei valori della Costituzione, certamente denota la totale assenza di dignità di queste persone e di rispetto verso i cittadini che devono quotidianamente affrontare difficoltà dovute proprio ai dissesti delle casse pubbliche.Sì, perché il dissesto non è una cosa che nasce spontaneamente e nessuno può farci niente. Il dissesto nasce perché queste persone sprecano in continuo denaro pubblico. Se noi tutti insieme ci ribelliamo a questo stato di cose, tutti insieme lottiamo per i nostri diritti, non ci sarà presto più posto per queste persone, e sarà possibile vedere veri politici gestire con il senso dello Stato le casse pubbliche. Uno scandalo bello e buono, non c’è che dire.

Zoom24.it del 18 Ottobre 2019

Tansi contro la casta: “I consiglieri regionali si preparano ad incassare un vitalizio camuffato”

Il candidato alla presidenza della giunta regionale punta il dito contro il governo e la maggioranza guidati da Mario Oliverio “Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”. Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Ecodellalocride.it del 18 Ottobre 2019

Elezioni Regionali. Tansi: “vitalizi, spreco di denaro pubblico e politici senza scrupoli”

Lo scrive in una nota Carlo Tansi, candidato governatore alle prossime elezioni regionali. “E’ appena arrivata l’ennesima dimostrazione di ciò che ho appena detto: in vista della scadenza dei cinque anni dell’attuale consiglio regionale i membri della giunta hanno deciso di proporre una legge che prevede la possibilità per loro stessi di pagare oggi una trattenuta di 3.060 euro (corrispondente alla somma dell’ 1% di ogni mese del loro stipendio dei precedenti cinque anni di carica prossimi a scadere) e ricevere in cambio un conguaglio di 25.500 euro a fine mandato, cioè tra circa un mese.

Lacnews24.it del 18 Ottobre 2019

Vitalizi, Tansi: «Per i consiglieri calabresi è come vincere al Superenalotto»

L’ex capo della Protezione civile calabrese e ora candidato governatore alle prossime elezioni regionali critica duramente la disciplina che regola in Calabria l’erogazione delle indennità percepite a fine mandato.

«Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio».

Italianaradio.it del 18 Ottobre 2019

VERSO LE REGIONALI Tansi si schiera contro i vitalizi ai consiglieri

“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”. Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Calabria.gazzettadelsud.it del 18 Ottobre 2019

Regionali in Calabria, Tansi: "Conguaglio a fine mandato è senza dignità"

“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio“. Lo afferma in una nota Carlo Tansi candidato governatore alle prossime elezioni regionali.

Lanuovacalabria.it del 18 Ottobre 2019

Regionali, Tansi attacca: “Il conguaglio da 25 mila euro ai consiglieri regionali è uno scandalo. Saranno travolti dal cambiamento”

“Evidentemente – conclude Tansi – molti consiglieri regionali, che stanno per essere travolti dall’ondata di rinnovamento in arrivo e sanno che non riusciranno a tornare in Consiglio, hanno deciso di regalarsi un lussuoso biglietto d’uscita. Cosa più grave, alle spalle dei contribuenti calabresi, per i quali non sono riusciti a combinare nulla di buono negli ultimi cinque anni. Questa – conclude Tansi – è l’ennesima figuraccia che una classe politica indegna ha fatto fare alla nostra terra”.

Cosenzapost.it del 18 Ottobre 2019

Vitalizio dei consiglieri regionali calabresi: interviene Carlo Tansi

Lo afferma in una nota Carlo Tansi candidato governatore alle prossime elezioni regionali“E’ appena arrivata l’ennesima dimostrazione di ciò che ho appena detto: in vista della scadenza dei cinque anni dell’attuale Consiglio regionale – prosegue – i membri della giunta hanno deciso di proporre una legge che prevede la possibilità per loro stessi di pagare oggi una trattenuta di 3.060 euro (corrispondente alla somma dell’1% di ogni mese del loro stipendio dei precedenti cinque anni di carica prossimi a scadere) e ricevere in cambio un conguaglio di 25.500 euro a fine mandato, cioè tra circa un mese. E dopo averla proposta guarda caso l’hanno pure approvata.

Lameziaterme.it del 18 Ottobre 2019

Tansi: a fine mandato i consiglieri regionali si pagano la liquidazione

L’ex capo della Protezione Civile calabrese ed ora candidato governatore alle prossime elezioni regionali commenta la questione.

“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.

Quotidianodelsud.it del 18 Ottobre 2019

Regione Calabria, i consiglieri si regalano l’indennità di fine mandato: versando 3.060 euro ne ricevono 25mila

COSENZA – «Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio». Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore alle prossime elezioni regionali.

Silenziefalsita.it del 18 Ottobre 2019

Calabria, i consiglieri regionali verseranno 3.060 Euro e ne riceveranno in cambio 25.500

“Credo – prosegue Tansi – che nessuno di noi abbia mai avuto la fortuna di ‘investire’ 3.000 euro e riceverne 25.000 dopo solo un mese a colpo sicuro, cioè per legge. Non so nemmeno se sia un agire nel rispetto dei valori della Costituzione, certamente denota la totale assenza di dignità di queste persone e di rispetto verso i cittadini che devono quotidianamente affrontare difficoltà dovute proprio ai dissesti delle casse pubbliche. Sì, perché il dissesto non è una cosa che nasce spontaneamente e nessuno può farci niente. Il dissesto nasce perché queste persone sprecano in continuo denaro pubblico. Se noi tutti insieme ci ribelliamo a questo stato di cose, tutti insieme lottiamo per i nostri diritti, non ci sarà presto più posto per queste persone”.

Reggionews24.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali

E’ appena arrivata l’ennesima dimostrazione di ciò che ho appena detto: in vista della scadenza dei cinque anni dell’attuale consiglio regionale i membri della giunta hanno deciso di proporre una legge che prevede la possibilità per loro stessi di pagare oggi una trattenuta di 3.060 euro (corrispondente alla somma dell’ 1% di ogni mese del loro stipendio dei precedenti cinque anni di carica prossimi a scadere) e ricevere in cambio un conguaglio di 25.500 euro a fine mandato, cioè tra circa un mese.

E dopo averla proposta guarda caso l’hanno pure approvata!

Radio1one.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita del Superenalotto chiamata "vitalizio dei consiglieri regionali calabresi"

“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.

Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Telemia.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

Credo – continua Tansi – che nessuno di noi abbia mai avuto la fortuna di ‘investire’ 3.000 euro e riceverne 25.000 dopo solo un mese a colpo sicuro, cioè per legge. Non so nemmeno se sia un agire nel rispetto dei valori della Costituzione, certamente denota la totale assenza di dignità di queste persone e di rispetto verso i cittadini che devono quotidianamente affrontare difficoltà dovute proprio ai dissesti delle casse pubbliche

Ildispaccio.it del 18 Ottobre 2019

Tansi: “La nuova vincita al Superenalotto chiamata vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

Credo – continua Tansi – che nessuno di noi abbia mai avuto la fortuna di ‘investire’ 3.000 euro e riceverne 25.000 dopo solo un mese a colpo sicuro, cioè per legge. Non so nemmeno se sia un agire nel rispetto dei valori della Costituzione, certamente denota la totale assenza di dignità di queste persone e di rispetto verso i cittadini che devono quotidianamente affrontare difficoltà dovute proprio ai dissesti delle casse pubbliche.

Sì, perché il dissesto non è una cosa che nasce spontaneamente e nessuno può farci niente. Il dissesto nasce perché queste persone sprecano in continuo denaro pubblico

Lavocecosentina.it del 18 Ottobre 2019

Carlo Tansi, candidato Governatore, "La nuova vincita al Superenalotto chiamata vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

L’ex capo della Prociv calabrese ed ora candidato governatore alle prossime elezioni regionali commenta la questione. “Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”. Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Italynews.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.
Lo scrive in una nota Carlo Tansi (nella foto) candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Corrierelocride.it del 18 Ottobre 2019

LA NUOVA VINCITA AL SUPERENALOTTO CHIAMATA “VITALIZIO DEI CONSIGLIERI REGIONALI CALABRESI”

“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”. Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Pianainforma.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata "vitalizio dei consiglieri regionali calabresi"

Credo – continua Tansi – che nessuno di noi abbia mai avuto la fortuna di ‘investire’ 3.000 euro e riceverne 25.000 dopo solo un mese a colpo sicuro, cioè per legge. Non so nemmeno se sia un agire nel rispetto dei valori della Costituzione, certamente denota la totale assenza di dignità di queste persone e di rispetto verso i cittadini che devono quotidianamente affrontare difficoltà dovute proprio ai dissesti delle casse pubbliche.

Noidicalabria.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.
E’ appena arrivata l’ennesima dimostrazione di ciò che ho appena detto: in vista della scadenza dei cinque anni dell’attuale consiglio regionale i membri della giunta hanno deciso di proporre una legge che prevede la possibilità per loro stessi di pagare oggi una trattenuta di 3.060 euro (corrispondente alla somma dell’ 1% di ogni mese del loro stipendio dei precedenti cinque anni di carica prossimi a scadere) e ricevere in cambio un conguaglio di 25.500 euro a fine mandato, cioè tra circa un mese.

Oggisud.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata ''vitalizio dei consiglieri regionali calabresi''

Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali. E’ appena arrivata l’ennesima dimostrazione di ciò che ho appena detto: in vista della scadenza dei cinque anni dell’attuale consiglio regionale i membri della giunta hanno deciso di proporre una legge che prevede la possibilità per loro stessi di pagare oggi una trattenuta di 3.060 euro (corrispondente alla somma dell’ 1% di ogni mese del loro stipendio dei precedenti cinque anni di carica prossimi a scadere) e ricevere in cambio un conguaglio di 25.500 euro a fine mandato, cioè tra circa un mese.

E dopo averla proposta guarda caso l’hanno pure approvata!

Sibarinet.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

L’ex capo della Prociv calabrese Carlo Tansi ed ora candidato governatore alle prossime elezioni regionali commenta la questione.
“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.

Cosenzainforma.it del 18 Ottobre 2019

Tansi: ‹‹La nuova vincita al Superenalotto chiamata ‘vitalizio’ dei consiglieri regionali calabresi››

Credo – continua Tansi – che nessuno di noi abbia mai avuto la fortuna di ‘investire’ 3.000 euro e riceverne 25.000 dopo solo un mese a colpo sicuro, cioè per legge. Non so nemmeno se sia un agire nel rispetto dei valori della Costituzione, certamente denota la totale assenza di dignità di queste persone e di rispetto verso i cittadini che devono quotidianamente affrontare difficoltà dovute proprio ai dissesti delle casse pubbliche.

Larivieraonline.com del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

Sì, perché il dissesto non è una cosa che nasce spontaneamente e nessuno può farci niente. Il dissesto nasce perché queste persone sprecano in continuo denaro pubblico. Se noi tutti insieme ci ribelliamo a questo stato di cose, tutti insieme lottiamo per i nostri diritti, non ci sarà presto più posto per queste persone, e sarà possibile vedere veri politici gestire con il senso dello Stato le casse pubbliche. Uno scandalo bello e buono, non c’è che dire. Evidentemente, molti consiglieri regionali, che stanno per essere travolti dall’ondata di rinnovamento in arrivo e sanno che non riusciranno a tornare in Consiglio, hanno deciso di regalarsi un lussuoso biglietto d’uscita.

Strill.it del 18 Ottobre 2019

Tansi: “La nuova vincita al Superenalotto chiamata vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Calabrianews.it del 18 Ottobre 2019

Tansi: La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

Cosenza – “Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.
Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Noidicalabria.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

“Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.
Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Approdonews.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

E’ appena arrivata l’ennesima dimostrazione di ciò che ho appena detto: in vista della scadenza dei cinque anni dell’attuale consiglio regionale i membri della giunta hanno deciso di proporre una legge che prevede la possibilità per loro stessi di pagare oggi una trattenuta di 3.060 euro (corrispondente alla somma dell’ 1% di ogni mese del loro stipendio dei precedenti cinque anni di carica prossimi a scadere) e ricevere in cambio un conguaglio di 25.500 euro a fine mandato, cioè tra circa un mese.E dopo averla proposta guarda caso l’hanno pure approvata!

Cn24tv.it del 18 Ottobre 2019

Elezioni Regionali. Tansi: “vitalizi, spreco di denaro pubblico e politici senza scrupoli”

“Credo – continua Tansi – che nessuno di noi abbia mai avuto la fortuna di ‘investire’ 3mila euro e riceverne 25mila dopo solo un mese a colpo sicuro, cioè per legge. Non so nemmeno se sia un agire nel rispetto dei valori della Costituzione, certamente denota la totale assenza di dignità di queste persone e di rispetto verso i cittadini che devono quotidianamente affrontare difficoltà dovute proprio ai dissesti delle casse pubbliche”.

Italianaradio.it del 12 Ottobre 2019

CARLO TANSI A NATILE: “Cambieremo insieme la Calabria”.

Presente
tutta l’amministrazione comunale di San Luca con in prima linea il sindaco  Bruno Bortolo, che ha avuto parole di
elogio e apprezzamento nei confronti di Carlo Tansi, eletto consigliere
comunale di San Luca nelle prime Amministrative del centro aspromontano dopo un
lungo periodo di scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose.

Quotidianodelsud.it del 12 Ottobre 2019

Regionali, Carlo Tansi presenta il suo programma

CARERI (REGGIO CALABRIA) – Con l’avvicinarsi dell’indizione delle elezioni regionali cresce l’attesa per capire chi scenderà in campo per contendersi la carica di nuovo Governatore.
Mentre nel Centro destra e nel Centro sinistra si discute di veti e alleanze c’è chi è pronto con la propria proposta ai calabresi. Si tratta di Carlo Tansi, ex capo della Protezione Civile calabrese e ufficialmente candidato quale possibile successore di Mario Oliverio alla cittadella

Citynow.it del 18 Ottobre 2019

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

Sono fermamente convinto che stia davvero arrivando il momento nel quale i calabresi si scrolleranno di dosso questa gente che facendo finta di fare politica, in realtà si affanna ogni giorno, nell’arco del proprio mandato, ad appropriarsi indebitamente di denaro senza fare nulla in cambio”.

Lo scrive in una nota Carlo Tansi candidato governatore per le prossime elezioni regionali.

Lavocecosentina.it del 12 Ottobre 2019

Elezioni Regionali - Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”. A Natile presentazione ufficiale dell’Associazione Spiriti liberi calabresi

Durante l’incontro Tansi ha parlato di alcuni punti del suo programma: il diritto al lavoro, il diritto alla salute e l’assistenza sociale, il diritto alla sicurezza del territorio, il diritto alla salvaguardia del territorio e del mare, e infine del futuro dei giovani.

“Per svoltare bisogna però saper leggere fino in fondo gli errori fatti finora, – conclude il suo intervento Carlo Tansi – e avere la consapevolezza di avviare una nuova politica che sappia coniugare libertà e democrazia con uguaglianza e giustizia, attuando un programma sostenibile e coerente con i valori identitari di noi calabresi mandando a casa chi ha ridotto la nostra terra così. Tutti insieme cambieremo la Calabria”.

Lanuovacalabria.it del 12 Ottobre 2019

Regionali, Tansi a Natile: “Insieme cambieremo la Calabria”

Presente tutta l’Amministrazione comunale di San Luca con in prima linea il sindaco, Bruno Bartolo, che ha avuto parole di elogio e apprezzamento nei confronti di Carlo Tansi, eletto consigliere comunale di San Luca nelle prime amministrative del centro aspromontano dopo il lungo periodo di scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose.

Cosenzapost.it del 12 Ottobre 2019

Natile Nuovo, Carlo Tansi pronto a cambiare la Calabria

Grande partecipazione all’incontro svoltosi a Natile Nuovo  per la presentazione ufficiale dell’Associazione Culturale ‘Spiriti Liberi Calabresi’ e che ha ospitato al suo interno il convegno dal titolo: ‘Locride: tra burocrazia e abbandono del territorio” che ha avuto tra i relatori Carlo Tansi. Tantissimi i giovani intervenuti   che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino. Presente tutta l’amministrazione comunale di San Luca con in prima linea il sindaco Bruno Bortolo, che ha avuto parole di elogio e apprezzamento nei confronti di Carlo Tansi, eletto consigliere comunale di San Luca nelle prime Amministrative del centro aspromontano dopo un lungo periodo di scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose.

Noidicalabria.it del 12 Ottobre 2019

Reggio Calabria – Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Presente tutta l’amministrazione comunale di San Luca con in prima linea il sindaco Bruno Bortolo, che ha avuto parole di elogio e apprezzamento nei confronti di Carlo Tansi, eletto consigliere comunale di San Luca nelle prime Amministrative del centro aspromontano dopo un lungo periodo di scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose.
“Sono orgoglioso di avere in giunta una persona come Carlo, che oltre ad essere competente ha un innato senso del dovere e di giustizia – dice Bruno Bortolo alla platea. Grazie a lui siamo riusciti in pochissimo tempo a fare una ricognizione di tutte le aree del territorio comunale a rischio frana e alluvione.

Ildispaccio.it del 12 Ottobre 2019

Regionali, Tansi a Natile: "Cambieremo insieme la Calabria"

Grande partecipazione all’incontro svoltosi a Natile Nuovo per la presentazione ufficiale dell’Associazione Culturale “Spiriti Liberi Calabresi” e che ha ospitato al suo interno il convegno dal titolo “Locride: tra burocrazia e abbandono del territorio” che ha avuto tra i relatori Carlo Tansi. Tantissimi i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino.

Strill.it del 12 Ottobre 2019

TANSI: “CAMBIEREMO INSIEME LA CALABRIA”

Sono orgoglioso di avere in giunta una persona come Carlo, che oltre ad essere competente ha un innato senso del dovere e di giustizia – dice Bruno Bortolo alla platea. Grazie a lui siamo riusciti in pochissimo tempo a fare una ricognizione di tutte le aree del territorio comunale a rischio frana e alluvione. Ed è proprio grazie a lui che la strada del santuario della Madonna di Polsi, nota fin da tempi remoti perché interessata da complessi movimenti franosi che mettevano seriamente a rischio l’incolumità di cittadini, di pellegrini e turisti in genere che la percorrevano, è stata risanata”.

Approdonews.it del 12 Ottobre 2019

Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Grande partecipazione all’incontro svoltosi a Natile Nuovo per la presentazione ufficiale dell’Associazione Culturale “Spiriti Liberi Calabresi” e che ha ospitato al suo interno il convegno dal titolo “Locride: tra burocrazia e abbandono del territorio” che ha avuto tra i relatori Carlo Tansi. Tantissimi i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino.

Corrierelocride.it del 12 Ottobre 2019

MONTALTO. TANSI: “CAMBIEREMO INSIEME LA CALABRIA”

Grande partecipazione all’incontro svoltosi tra il candidato Governatore Carlo Tansi con i cittadini e i referenti dei Comitati locali pro Carlo Tansi Presidente, nella sala riunione Royal Ceres Pub del Centro Commerciale di Taverna di Montalto Uffugo. Tantissimi i cittadini e i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino.

Telemia.it del 12 Ottobre 2019

TANSI A NATILE (RC): "CAMBIEREMO INSIEME LA CALABRIA"

Durante l’incontro Tansi ha parlato di alcuni punti del suo programma: il diritto al lavoro, il diritto alla salute e l’assistenza sociale, il diritto alla sicurezza del territorio, il diritto alla salvaguardia del territorio e del mare, e infine del futuro dei giovani.“Per svoltare bisogna però saper leggere fino in fondo gli errori fatti finora, – conclude il suo intervento Carlo Tansi – e avere la consapevolezza di avviare una nuova politica che sappia coniugare libertà e democrazia con uguaglianza e giustizia, attuando un programma sostenibile e coerente con i valori identitari di noi calabresi mandando a casa chi ha ridotto la nostra terra così. Tutti insieme cambieremo la Calabria”.

Calnews.it del 12 Ottobre 2019

Natile Nuovo :: Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”.

Presente tutta l’amministrazione comunale di San Luca con in prima linea il sindaco  Bruno Bortolo, che ha avuto parole di elogio e apprezzamento nei confronti di Carlo Tansi, eletto consigliere comunale di San Luca nelle prime Amministrative del centro aspromontano dopo un lungo periodo di scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose.“Sono orgoglioso di avere in giunta una persona come Carlo, che oltre ad essere competente ha un innato senso del dovere e di giustizia – dice Bruno Bortolo alla platea.”

Quicosenza.it del 12 Ottobre 2019

Regionali, Carlo Tansi: «Per svoltare bisogna saper leggere gli errori»

CARERI (RC) – Grande partecipazione all’incontro svoltosi a Natile per la presentazione ufficiale dell’Associazione Culturale “Spiriti Liberi Calabresi”  Che ha ospitato al suo interno il convegno dal titolo “Locride: tra burocrazia e abbandono del territorio” che ha avuto tra i relatori Carlo Tansi. Tantissimi i giovani intervenuti che hanno partecipato con interesse al dibattito su questioni che in un futuro molto prossimo li riguarderanno ancor più da vicino.

Cn24tv.it  del 12 Ottobre 2019

Carlo Tansi a Natile: “Cambieremo insieme la Calabria”

Durante l’incontro Tansi ha parlato di alcuni punti del suo programma: il diritto al lavoro, il diritto alla salute e l’assistenza sociale, il diritto alla sicurezza del territorio, il diritto alla salvaguardia del territorio e del mare, e infine del futuro dei giovani.

“Per svoltare bisogna però saper leggere fino in fondo gli errori fatti finora, – conclude il suo intervento Carlo Tansi –e avere la consapevolezza di avviare una nuova politica che sappia coniugare libertà e democrazia con uguaglianza e giustizia, attuando un programma sostenibile e coerente con i valori identitari di noi calabresi mandando a casa chi ha ridotto la nostra terra così. Tutti insieme cambieremo la Calabria”

Corrierelocride.it del 5 Ottobre 2019

TANSI AD OLIVERIO: «DOVE SONO FINITI I SOLDI DEI FONDI DA ME REPERITI E DESTINATI ALLA PROTEZIONE CIVILE?»

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria – di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta.

Cosenza1special.it del 5 Ottobre 2019

“Dove sono finiti i soldi dei fondi da me reperiti e destinati alla Protezione Civile?”

Oliverio rispondici, te lo chiediamo tutti insieme perché con la sicurezza e l’incolumità dei cittadini non si scherza. Non ci sono scuse per ritardi ed omissioni. Sei tenuto a giustificare il silenzio di questi ultimi 10 mesi sulla fine di questo finanziamento.

Cosenzapost.it del 5 Ottobre 2019

Calabria, Tansi tuona a Oliverio: dove sono i soldi destinati alla Protezione Civile?

La presenza di Mario Oliverio al raduno della Protezione Civile della Calabria sorprende così tanto Carlo Tansi a tal punto da spingerlo a rivolgergli alcune domande scomode.

Radio1one.it del 5 Ottobre 2019

POLITICA. Tansi ad Oliverio: "Dove sono finiti i soldi dei fondi da me reperiti e destinati alla Protezione Civile?"

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria – di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta.
Tuttavia, la sua presenza è un’ottima occasione per fargli un paio di domande a gran voce:
dove sono finiti i soldi del finanziamento di 1,5 M€ per i volontari della Protezione Civile?

Telemia.it del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio: "Dove sono finiti i soldi dei fondi da me reperiti e destinati alla Protezione Civile?"

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria – di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta.

Italianaradio.it del 5 Ottobre 2019

Tansi a Oliverio: “Dove sono finiti i soldi dei fondi destinati alla Protezione Civile?”

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso –- di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta.” È quanto dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria, che prosegue: “Tuttavia, la sua presenza è un’ottima occasione per fargli un paio di domande a gran voce: dove sono finiti i soldi del finanziamento di 1,5 M€ per i volontari della Protezione Civile?;

Veritasnews24.it del 5 Ottobre 2019

CALABRIA – Tansi ad Oliverio: “Dove sono finiti i soldi dei fondi da me reperiti e destinati alla Protezione Civile?”

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria – di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta.
Tuttavia, la sua presenza è un’ottima occasione per fargli un paio di domande a gran voce:
dove sono finiti i soldi del finanziamento di 1,5 M€ per i volontari della Protezione Civile?

Lanuovacalabria.it del 5 Ottobre 2019

Tansi si scaglia contro Oliverio: “Dove sono finiti i soldi per i volontari della Protezione civile?”

Che fine ha fatto il bando già firmato un anno fa che doveva servire all’acquisto di mezzi e attrezzature per i volontari della Protezione civile? Perché non si parla più del progetto della Scuola della Protezione civile, da me fortemente voluto, e per il quale erano stati stanziati 2 milioni di euro? Sì, perché, mentre lo scorso anno a settembre Oliverio si affannava a studiare mosse populiste, a dire il vero anacronistiche (scimmiottando le strategie post unità d’Italia), come la promessa dell’esenzione del bollo auto per chi si arruola tra i volontari della Protezione Civile, io ho ottenuto un finanziamento di 1,5 milioni destinato proprio ai volontari della Protezione civile. Si, perché l’ardore che caratterizza i volontari deve comunque essere supportato da mezzi e attrezzature d’avanguardia per fronteggiare le situazioni di emergenza e tali da garantire la sicurezza di chi mette l’anima in questa attività.

Sibarinet.it del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio: “Dove sono finiti i soldi dei fondi da me reperiti e destinati alla Protezione Civile?”

Oggi però il Governatore si affanna ad elencare tutti i risultati conseguiti nel suo mandato ormai alla fine, nel riformare la Protezione Civile senza mai citare il sottoscritto. In tre anni grazie alle mie iniziative, portate avanti tra le polemiche strumentali di chi voleva continuare ad assoggettare il volontariato di Protezione Civile alla politica e al clientelismo becero, il corpo dei volontari è diventato sano, efficiente e operativo.

Lavocecosentina.it del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio: “Dove sono finiti i soldi dei fondi da me reperiti e destinati alla Protezione Civile?”

“Che fine ha fatto il bando già firmato un anno fa che doveva servire all’acquisto di mezzi e attrezzature per i volontari della Protezione Civile? Perché non si parla più del progetto della Scuola della Protezione Civile, da me fortemente voluto, e per il quale erano stati stanziati 2 milioni di euro? Sì, perché – continua Tansi – mentre lo scorso anno a settembre Oliverio si affannava a studiare mosse populiste, a dire il vero anacronistiche (scimmiottando le strategie post unità d’Italia), come la promessa dell’esenzione del bollo auto per chi si arruola tra i volontari della Protezione Civile, io ho ottenuto un finanziamento di 1,5 M€ destinato proprio ai volontari della Protezione Civile.”

Lameziaoggi.it del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio dove sono finiti i soldi destinati alla Protezione Civile

“Oliverio rispondici, te lo chiediamo tutti insieme perché con la sicurezza e l’incolumità dei cittadini non si scherza. Non ci sono scuse per ritardi ed omissioni. Sei tenuto a giustificare il silenzio di questi ultimi 10 mesi sulla fine di questo finanziamento. Oggi però il Governatore si affanna ad elencare tutti i risultati conseguiti nel suo mandato ormai alla fine, nel riformare la Protezione Civile senza mai citare il sottoscritto. In tre anni grazie alle mie iniziative, portate avanti tra le polemiche strumentali di chi voleva continuare ad assoggettare il volontariato di Protezione Civile alla politica e al clientelismo becero,il corpo dei volontari è diventato sano, efficiente e operativo”.

“Mi amareggia – conclude – constatare che da quando non sono più il dirigente della Protezione Civile, nessuno ha fatto più nulla di concreto e temo che il volontariato sia ritornato nelle grinfie della politica”.

Lameziaterme.it del 5 Ottobre 2019

Carlo Tansi ad Oliverio: “Che fine hanno fatto i soldi per la Protezione civile?”

Il geologo Carlo Tansi, candidato alla presidente della Regione si rivolge al governatore Mario Oliverio e gli chiede: “Dove sono finiti i soldi destinati alla Protezione civile?”

Infooggi.it del 5 Ottobre 2019

Regionali: Tansi a Oliverio, dove sono soldi per Prot.civile

CATANZARO, 5 OTTOBRE – “Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta”. Lo afferma Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria. “Tuttavia – prosegue – la sua presenza è un’ottima occasione per fargli un paio di domande a gran voce: dove sono finiti i soldi del finanziamento di 1,5 milioni di euro per i volontari della Protezione civile? Che fine ha fatto il bando già firmato un anno fa che doveva servire all’acquisto di mezzi e attrezzature per i volontari della Protezione civile?

Cosenzainforma.it del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio: “Dove sono finiti i soldi destinati alla Protezione Civile?

COSENZA – “Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria – di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta.

Ilmeridio.it del 5 Ottobre 2019

Regionali. “Dove sono finiti i soldi destinati alla Protezione civile?”: Tansi ne chiede conto ad Oliverio

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a presidente della Regione – di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta.

Il Dispaccio del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio: "Dove sono finiti i soldi destinati alla Protezione Civile?"

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria – di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta.

Strill.it del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio: “Dove sono finiti i soldi dei fondi da me reperiti e destinati alla Protezione Civile?”

Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria…

Zoom 24 del 5 Ottobre 2019

Tansi a Oliverio: “Dove sono finiti i soldi dei fondi destinati alla Protezione Civile?”

Che fine ha fatto il bando già firmato un anno fa che doveva servire all’acquisto di mezzi e attrezzature per i volontari della Protezione Civile?; perché non si parla più del progetto della Scuola della Protezione Civile, da me fortemente voluto, e per il quale erano stati stanziati 2 milioni di euro?”

Il lametino del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio: “Dove sono finiti i soldi dei fondi da me reperiti e destinati alla Protezione Civile?”

Catanzaro –  “Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria- di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio…

Lente locale del 5 Ottobre 2019

VERSO LE REGIONALI Tansi attacca Oliverio: “Dove sono finiti i soldi da me reperiti per la protezione civile?”

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso –- di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio…

CalabriaInforma del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio: dove sono finiti soldi Protezione Civile?

L’ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore: ‘temo che il volontariato sia ritornato nelle grinfie della politica’

CityNow  del 5 Ottobre 2019

Regione Calabria, Tansi attacca Oliverio: "Dove sono finiti i soldi destinati alla Protezione Civile?"

“Oliverio rispondici, te lo chiediamo tutti insieme perché con la sicurezza e l’incolumità dei cittadini non si scherza. Non ci sono scuse”, le parole di Tansi

CalabriaNews24 del 5 Ottobre 2019

Tansi a Oliverio: “Dove sono finiti i soldi dei fondi destinati alla Protezione Civile?”

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso –- di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta.”

QuiCosenza del 5 Ottobre 2019

Dove sono spariti i soldi per la sicurezza e l’incolumità dei cittadini?

Milioni di euro ‘fantasma’. Si chiede al governatore della Regione Calabria Mario Oliverio dove siano finiti i fondi della Protezione Civile

LaC News 24  del 5 Ottobre 2019

Tansi contro Oliverio: «Dove sono i fondi destinati ai volontari Prociv?»

L’ex numero uno della Protezione civile, candidato alla presidenza della Regione ribadisce: «Con la sicurezza dei cittadini non si scherza. Non ci sono scuse per ritardi e omissioni»

Strettoweb del 5 Ottobre 2019

Calabria, Tansi ad Oliverio: “Che fine hanno fatto i fondi per la Protezione Civile?”

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria – di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio

Gazzetta del sud del 5 Ottobre 2019

Calabria, Tansi a Oliverio: "Dove sono finiti i soldi per la Protezione civile?"

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio, negli anni scorsi sempre assente e lontano come sempre del resto da ambienti di gente concreta”

Lamezia in strada del 4 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia, Tansi: “Il degrado e l’abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l’inerzia distruttiva”

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo, dall’altra una sana rabbia nel vedere come l’abbandono generale, non solo dovuto alla pubblica amministrazione…

Info Oggi del 5 Ottobre 2019

Regionali: Tansi a Oliverio, dove sono soldi per Prot.civile

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio…

CosenzaInforma del 5 Ottobre 2019

Tansi ad Oliverio: “Dove sono finiti i soldi destinati alla Protezione Civile?"

“Oggi 5 ottobre inizia il Raduno della Protezione Civile della Calabria per concludersi domani. Sono sorpreso – dichiara Carlo Tansi ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria – di vedere per la prima volta partecipare all’evento Mario Oliverio…

CallNews del 3 Ottobre 2019

Lamezia Terme: Ospedale, Tansi: “Il degrado e l’abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l’inerzia distruttiva”

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo…

Reportage Online del 4 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia. Carlo Tansi: «Il degrado e l’abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l’inerzia distruttiva»

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione…

Calabria News 24 del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia, Tansi: “Il degrado e l’abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l’inerzia distruttiva”

Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo, dall’altra una sana rabbia…

Lamezia Informa del 3 Ottobre 2019

«Il primo sforzo che chiederò a tutti sarà proprio quello di migliorare ciascuno il proprio senso di responsabilità verso il nostro territorio»

Nella campagna elettorale regionale l’ospedale di Lamezia Terme entra anche nei pensieri di chi lametino non è come Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime elezioni a Governatore della Regione Calabria

Calabria News del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia, Tansi: “Il degrado e l’abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l’inerzia distruttiva”

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo…

Lamezia Terme del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia, Tansi: il degrado e l’abbandono non sono accettabili

Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo, dall’altra una sana rabbia…

Pianainforma del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia Terme, Tansi: “Il degrado e l’abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l’inerzia distruttiva”

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo…

Telemia del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia, Tansi: “Il degrado e l’abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l’inerzia distruttiva”

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura…

Veritas News 24 del 3 Ottobre 2019

LAMEZIA TERME – Ospedale, Tansi: “Il degrado e l’abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l’inerzia distruttiva”

Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo, dall’altra una sana rabbia…

Citynow del 3 Ottobre 2019

Stato di degrado in Calabria, Carlo Tansi: "Sogno una regione nuova"

“Viaggiare per la Calabria mi suscita sensazioni opposte, orgoglio per la cultura e sana rabbia nel vedere il degrado. Le parole di Carlo Tansi, candidato alle elezioni regionali

 

Il Giornale di Calabria del 3 Ottobre 2019

Regionali, Tansi: “L’ area dell’ ospedale di Lamezia Terme in pieno abbandono”

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo, dall’altra una sana rabbia nel vedere come l’abbandono generale

Strill.it del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia Terme, Tansi: “Il degrado e l’abbandono non sono accettabili”

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo…

Quicosenza del 3 Ottobre 2019

Carlo Tansi: “Il degrado e l’abbandono dell’ospedale di Lamezia non sono accettabili”

L’ex capo della Protezione civile calabrese e candidato per le prossime regionali interviene sulle condizioni del nosocomio lametino “vivere tra spazzatura e ratti non è accettabile ci vuole senso di responsabilità…

 

Corriere Locride del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia, Tansi: "Il degrado e l'abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l'inerzia distruttiva"

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo…

CosenzaPost del 3 Ottobre 2019

Regionali 2019 in Calabria: Tansi si sbottona sull’ospedale di Lamezia

Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione…

Prima Pagina News del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia Terme (Cz), Tansi: “Il degrado e l’abbandono non sono accettabili”

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio…

Strettoweb del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia, Tansi: “il degrado e l’abbandono non sono accettabili”

“Viaggiare per la Calabria mi suscita da sempre sensazioni opposte, da una parte orgoglio per la cultura e la tradizione che può emergere da ogni angolo, dall’altra una sana rabbia nel vedere come l’abbandono generale…

Il Dispaccio del 3 Ottobre 2019

Ospedale Lamezia Terme, Tansi: "Il degrado e l'abbandono non sono accettabili. Ci vuole senso di responsabilità per ribaltare l'inerzia distruttiva"

“Ecco, oggi vedere le immagini dello stato di abbandono e degrado nell’area dove sorge l’ospedale di Lamezia mi pone nuovamente di fronte a questo stato d’animo…

Cosenza1Special del 18 Settembre 2019

Carlo Tansi inizia da Reggio Calabria il suo tour elettorale

“La decisione di impegnarmi in politica è dettata dal mio attaccamento alla nostra Terra e dal mio senso del dovere…

Radio Sound del 18 Settembre 2019

Carlo Tansi inizia da Reggio Calabria il suo tour elettorale tra i calabresi

“Ho deciso di scegliere la bellissima Reggio per avviare la prima esperienza politica della mia vita, in segno di rispetto ai miei amici reggini e di tutta la provincia” – dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese e candidato per le prossime e imminenti elezioni a Governatore della Regione Calabria…

Reggio News 24 del 18 Settembre 2019

Regionali: Tansi candidato presidente, domani il programma

Domani a Reggio Calabria Carlo Tansi, già capo della Protezione civile regionale, presenterà ufficialmente la sua candidatura alla presidenza della Regione Calabria. Lo comunica lo stesso Tansi in una nota.

CalabriaInforma del 18 Settembre 2019

Carlo Tansi inizia da Reggio Calabria il suo tour elettorale tra i Calabresi

Ho deciso di scegliere la bellissima Reggio per avviare la prima esperienza politica della mia vita, in segno di rispetto ai miei amici reggini e di tutta la provincia” – dichiara Carlo Tansi

Il Lametino del 18 Settembre 2019

Regionali, Tansi candidato presidente: domani la presentazione del programma a Reggio Calabria

Catanzaro – Domani a Reggio Calabria Carlo Tansi, già capo della Protezione civile regionale, presenterà ufficialmente la sua candidatura alla presidenza della Regione Calabria. Lo comunica lo stesso Tansi in una nota. “La decisione di impegnarmi in politica …

Lamezia Oggi del 18 Settembre 2019

Regionali: Tansi candidato presidente, domani il programma

Catanzaro  – Domani a Reggio Calabria Carlo Tansi, già capo della Protezione civile regionale, presenterà ufficialmente la sua candidatura alla presidenza della Regione Calabria. Lo comunica lo stesso Tansi in una nota.

Calabria 7 del 18 Settembre 2019

Regionali, al via il tour elettorale di Carlo Tansi

Sarà un momento importante per una grande partenza, al quale il candidato invita i cittadini di tutte le province calabresi a esserci, per ascoltare quanto ha da proporre per trasformare la Calabria…

Approdo News del 18 Settembre 2019

Carlo Tansi si candida a governatore Regione Calabria

Domani, a Reggio Calabria, Carlo Tansi, già capo della Protezione civile regionale, presenterà ufficialmente la sua candidatura alla presidenza della Regione Calabria. Lo comunica lo stesso Tansi in una nota.

Ten Online del 18 Settembre 2019

Carlo Tansi inizia da Reggio il suo tour elettorale

“Ho deciso di scegliere la bellissima Reggio per avviare la prima esperienza politica della mia vita, in segno di rispetto ai miei amici reggini e di tutta la provincia” – dichiara Carlo Tansi

Gazzetta del Sud del 18 Settembre 2019

REGGIO – Tansi punta al governo della regione, da domani il tour elettorale

Domani a Reggio Calabria Carlo Tansi, già capo della Protezione civile regionale, presenterà ufficialmente la sua candidatura alla presidenza della Regione Calabria.

CosenzaInforma 18 Settembre 2019

Carlo Tansi inizia da Reggio Calabria il suo tour elettorale tra i calabresi

Giovedì 19 settembre alle 17 al Torrione Hotel presenterà il suo programma e il sito web carlotansipresidente.it

Il Dispaccio del 18 Settembre 2019

Regionali, Carlo Tansi inizia da Reggio Calabria il suo tour elettorale

“Ho deciso di scegliere la bellissima Reggio per avviare la prima esperienza politica della mia vita, in segno di rispetto ai miei amici reggini e di tutta la provincia” – dichiara Carlo Tansi

Veritas News 24 del 18 Settembre 2019

REGGIO – Tansi punta al governo della regione, da domani il tour elettorale

“La decisione di impegnarmi in politica è dettata dal mio attaccamento alla nostra Terra e dal mio senso del dovere: è indispensabile un impegno deciso della società civile per evitare che la nostra Calabria sprofondi definitivamente sotto i colpi della ‘ndrangheta e dei colletti bianchi e che l’emorragia di giovani possa portare a una regione senza più nessuno”.

CalNews 18 Settembre 2019

Reggio Calabria - Regionali: Tansi inizia il suo tour elettorale tra i calabresi.

Giovedì 19 settembre alle 17.00 al Torrione Hotel presenterà il suo programma e il sito web carlotansipresidente.it.

Giornale di Calabria del 18 Settembre 2019

Regionali / Transi candidato Presidente, giovedì il programma

Giovedì 19 settembre a Reggio Calabria Carlo Tansi, già capo della Protezione civile regionale, presenterà ufficialmente la sua candidatura alla presidenza della Regione Calabria. Lo comunica lo stesso Tansi in una nota.

CosenzaPost del 18 Settembre 2019

Carlo Tansi inizia da Reggio Calabria il suo tour elettorale tra i calabresi.

“Ho deciso di scegliere la bellissima Reggio per avviare la prima esperienza politica della mia vita, in segno di rispetto ai miei amici reggini e di tutta la provincia” – dichiara Carlo Tansi, ex capo della Prociv calabrese…

Strettoweb del 18 Settembre 2019

Regionali Calabria: Carlo Tansi inizia da Reggio il suo tour elettorale.

Regionali Calabria: Carlo Tansi inizia da Reggio il suo tour elettorale, Giovedì 19 settembre alle 17 al Torrione Hotel presenterà il suo programma…

LaC 18 Settembre 2019

Regionali, al via il tour elettorale di Tansi: prima tappa a Reggio.

L’ex numero uno della Protezione civile giovedì 19 settembre nella città dello Stretto presenterà il programma: “È indispensabile un impegno deciso della società civile per evitare che la nostra Calabria sprofondi definitivamente”

Calabria7 del 8 Settembre 2019

Tansi: “Undici ministri del nuovo governo Conte sono meridionali”.

Non posso fare a meno di notare con piacere che undici ministri del nuovo governo Conte sono meridionali. Non per campanilismo, un virus da cui mi reputo immune, ma perché spero che attraverso il nuovo organigramma …

LaC del 7 Settembre 2019

Elezioni regionali, Carlo Tansi scalda i motori: pronto il sito web

Ad agosto aveva già sciolto le riserve, ora è pronto a scendere in campo. Carlo Tansi ha deciso così di metterci la faccia e candidarsi a presidente della Regione alle prossime elezioni. Oggi l’annuncio della pubblicazione del sito web.

Noi di Calabria 7 Settembre 2019

Anche Carlo Tansi alla festa del PD di Paola

Rinnovamento. Ad ogni costo. Stefano Graziano, commissario regionale del Partito democratico, lancia da Paola un messaggio inequivocabile al governatore uscente: : il Pd, che attraversa una fase politica complessa e strategica per il suo futuro.

Calabria 7 del 28 Agosto 2019

Regionali: In Calabria si vota il 24 novembre, parola di Carlo Tansi

“A microfono aperto…” ha riaperto i battenti. Come avevamo promesso, infatti, abbiamo ‘lasciato soli’ i tanti affezionati webspettatori di calabria7.it per appena due settimane nel cuore dell’estate: dalla vigilia di Ferragosto a oggi…

LaC del 28 Agosto 2019

Regionali, Tansi: "La Calabria andrà al voto in condizioni drammatiche"

«L’Italia ha bisogno di un nuovo governo. Soprattutto, ne hanno bisogno il Sud e la Calabria in particolare». Così il candidato alle elezioni regionali ed ex responsabile della Protezione civile regionale Carlo Tansi.

CosenzaInforma del 27 Agosto 2019

Tansi ad Oliverio: "L’unico suo merito è stato tenersi lontano dalla Prociv quando la dirigevo"

COSENZA – Oliverio ha ricordato i risultati conseguiti nel corso del suo mandato, ormai alla fine, nel riformare la Protezione Civile – scrive in una nota Carlo Tansi. Io, che l’ho vissuta in prima persona…

LaC del 26 Agosto 2019

Protezione civile, Tansi contro Oliverio. "L’unico suo merito è stato non farsi vedere"

L’ex numero uno della Prociv e oggi candidato a presidente della Regione risponde al governatore: “Si è tenuto lontano e io ho riorganizzato tutto il settore, cancellando la casta che riceveva ingenti fondi regionali”…

Taurianova TV del 20 Agosto 2019

Carlo Tansi a Polistena: "Rivolterò la Calabria come un calzino."

L’ex responsabile della Protezione civile,Carlo Tansi candidato a Governatore della Calabria,e’ stato ospite della festa del Partito Comunista e di Generazione futuro, che si sta svolgendo sulla Villa Italia a Polistena…

Calabria Diretta news del 20 Agosto 2019

Ad un anno da Civita, Tansi: “Lavoreremo perchè non accada più”

“Oggi è un anniversario triste. Un anno fa dieci persone hanno perso la vita a causa di un innalzamento repentino del fiume Raganello nei pressi di Civita, uno dei borghi più belli e attrattivi della nostra terra”, scrive Carlo Tansi in una nota…

Pillamaro del 18 Agosto 2019

Elezioni regionali, Carlo Tansi nuova speranza per la Calabria?

Il conto alla rovescia per le elezioni regionali in Calabria è già iniziato. Sarebbe ora che i calabresi vittime storiche dei loro politici, voltassero pagina una volta per tutte, facendo salire al governo una figura ed un uomo ligio…

Citynow del 14 Agosto 2019

Cercasi futuro Calabria, Tansi: "Le menti migliori abbandonano questa terra".

“È inconcepibile che le migliori menti abbandonino questa nostra Terra bellissima diventando i migliori in ogni parte del pianeta”. Il candidato alla presidenza della Regione Calabria dà voce…

Calabria Diretta news del 20 Agosto 2019

Ad un anno da Civita, Tansi: “Lavoreremo perchè non accada più”

“Oggi è un anniversario triste. Un anno fa dieci persone hanno perso la vita a causa di un innalzamento repentino del fiume Raganello nei pressi di Civita, uno dei borghi più belli e attrattivi della nostra terra”, scrive Carlo Tansi in una nota…

Citynow del 13 Agosto 2019

Elezioni regionali in Calabria, Tansi presenta la "Rivoluzione arancione"

Perché le persone che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, sono coloro che lo cambiano davvero!”. E’ con una famosissima frase di Steve Jobs che Carlo Tansi, in un post sui social, invita i calabresi a riflettere…

Il Quotidiano del Sud del  29 luglio 2019

Regionali, Carlo Tansi pronto a scendere in campo "Oliverio si è fatto condizionare dai potentati locali". La mafia dei boschi dietro gli incendi in Calabria. Dura denuncia del capo della Protezione civile, Tansi.

UNA PETIZONE online lancia la possibilità di vedere Carlo Tansi candidato a governatore della Calabria. In meno di ventiquattr’ore, il documento redatto da alcuni suoi sostenitori ha avuto più di mille adesioni…

Il Quotidiano del Sud del  27 settembre 2018

La mafia dei boschi dietro gli incendi in Calabria. Dura denuncia del capo della Protezione civile, Tansi.

COSENZA – Una vera e propria “mafia dei boschi controlla gli incendi in Calabria”. Dopo tre giorni di “codice rosso” per diversi roghi che si sono sviluppati in diverse zone della Calabria, la denuncia arriva dal capo della Protezione civile calabrese, Carlo Tansi…